PRESENTAZIONI

 

VIAGGIARE PEDALANDO piccole e grandi avventure in bicicletta

Pordenonelegge.it - Incontro con Rigatti e Pauletto

Pordenone
domenica 24 settembre 2006 alle ore 15,00

Ridotto del Teatro Verdi

Giancarlo Pauletto ed Emilio Rigatti

Pordenonelegge.it




A raccontare aneddoti, riflessioni, momenti critici di una vita sui pedali, sono due cicloscrittori per eccellenza: Emilio Rigatti, che nel 2001 Ŕ andato in bicicletta assieme a Rumiz e ad Altan ad Istanbul e Giancarlo Pauletto, critico d'arte e appassionato cicloturista autore di numerose guide sul Friuli e il Veneto in bicicletta e dell'originale "Amati giri ciclici" recensito positivamente su "Cuore" negli anni Novanta. ModererÓ l'incontro la giornalista Martina Ghersetti. Appuntamento domenica 24 settembre alle ore 15.00 al Ridotto del Teatro Verdi.

GIANCARLO PAULETTO
Giancarlo Pauletto, nato a Portogruaro in provincia di Venezia nel 1941, laureato in filosofia, ha insegnato nelle scuole superiori e si occupa dai tempi dell'universitÓ di storia e critica d'arte, ambito nel quale Ŕ autore di molte pubblicazioni. Appassionato cicloamatore, autore di "Amati giri ciclici", una raccolta di pensieri e di divertenti accadimenti legati alle uscite friulane a pedali; di "Passi e valli in bicicletta. Dolomiti bellunesi", guida alle salite della zona omonima; di "Dolomiti bellunesi in mountain bike"; di "In bicicletta tra Veneto e Friuli" (guida per escursioni tra natura e arte); di "Pimpa in bicicletta", con i bellissimi disegni di Altan.


EMILIO RIGATTI
Insegnante, giornalista, scrittore, ma soprattutto cicloamatore nel senso pi¨ completo del termine, legge Leopardi al posto della televisione e ha appeso il volante al chiodo alla fine del viaggio a pedali da Trieste a Istanbul percorso nel 2001 assieme a Rumiz e ad Altan (da cui Ŕ stato tratto il libro "La strada per Istanbul", con cui ha vinto il premio "Albatros" per la letteratura di viaggio nel 2002). Da allora si sposta solo in bicicletta, anche per compiere i 50 chilometri giornalieri per andare nella scuola dove insegna, con tutti i tipi di clima, dalla bora al solleone estivo. Ha raccontato il piacere e la filosofia del viaggiare quotidiano in bicicletta in "Minima Pedalia. Viaggi quotidiani in bicicletta e manuale di diserzione automobilistica", pubblicato nel 2004 e subito diventato libro cult, "adottato" nei siti di Beppe Grillo e Jovanotti. A fine 2005 ha raccontato Ŕ nata la sua passione per la bicicletta oltre vent'anni fa, in Sudamerica, in "Yo no soy gringo. Taccuini sudamericani di coincidenze, truffe e piccoli miracoli". Tra le pagine e in copertina fanno capolino gli ironici disegni di Francesco Tullio Altan.





buona serata