Storia Cultura Etnografia

1968-2008 Dall'arte pastorale all'artigianato artistico

40 anni di artigianato valdostano in un a scelta dimopere tratte da collezioni private

Collana:

Autore: Gherardo Priuli

ISBN

Euro 20,00

Formato: 21 x 30 cm

Pagine: 158

Editore: Priuli & Verlucca Editori

 

  Home Editoria


 
 

1968-2008 Dall'arte pastorale all'artigianato artistico

40 anni di artigianato valdostano in un a scelta dimopere tratte da collezioni private

Gherardo Priuli

Priuli & Verlucca Editori

 

la copertina

Questo è il catalogo dell'interessante mostra in corso tra il 21 marzo e il 12 luglio 2009 Chiesa di San Lorenzo, Via Sant'Orso, Aosta Orario: martedì - domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, lunedì chiuso.

Dall’arte pastorale all’artigianato artistico: quarant’anni di artigianato valdostano in una scelta di opere tratte da collezioni private; la rassegna, realizzata nella suggestiva sede della Chiesa di San Lorenzo ad Aosta dall’Assessorato istruzione e cultura e curata dall’editore Gherardo Priuli, intende sottolineare l’importanza e l’interesse della produzione artigianale in questa regione negli ultimi decenni.

Come sottolinea l’Assessore Laurent Viérin « Dedicare una mostra al collezionismo dei manufatti di artigianato valdostano di tradizione degli ultimi quarant’anni significa continuare un processo di valorizzazione, tutela e conservazione ma anche internazionalizzazione di un patrimonio d’arte, che merita di essere tramandato alle generazioni future » .

Si tratta di una corposa panoramica che offre uno sguardo sul ruolo del collezionismo, al quale fa riferimento il progetto espositivo. Bassorilievi e sculture a tutto tondo in legno di noce o in pietra ollare, realizzati dagli artigiani valdostani, descrivono la vita e i personaggi del mondo rurale alpino.

Zaccaria Thomasset, contadino con gerla, anni '50
Le figure dei contadini al lavoro sono accostate ai santi della religiosità popolare, i “tatà” sono presenti accanto agli oggetti di uso quotidiano e agli attrezzi agricoli.

Lucio Duc, Aldo Patrocle, Hans Savoie, François Cerise, Carlo Jans, Dorino Ouvrier, Giovanni Thoux, Carlo Gadin, Guglielmo Pramotton, Siro Viérin, sono alcuni degli autori in mostra.

« Nella chiesa di San Lorenzo - prosegue l’Assessore - le opere dei nostri artigiani divengono testimonianza di un ricco insieme di competenze tecniche, di un linguaggio espressivo, di un fare creativo culturalmente inserito nel nostro tempo.

Nelle loro creazioni, un’interpretazione del passato e la visione del presente, il racconto di momenti vissuti e immaginati frutto di una spiccata sensibilità personale » . L’iniziativa, che apre il calendario espositivo 2009 curato dall’Assessorato istruzione e cultura e che rimarrà a disposizione del pubblico fino al 12 luglio 2009, si avvale anche della consulenza scientifica del MAV, il nuovo Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione di Fénis.

Questo catalogo bilingue italiano-francese, edito da Priuli e Verlucca con la consueta straordinaria qualità editoriale, ha testi di Giuseppe Saglio e Annibale Salsa.

Filippo Zolezzi