Narrativa

8 Settembre 1943

quasi un'autobiografia

Collana:

Autore: Spiro Dalla Porta Xydias

ISBN 978-88-8190-254-5

Euro 16,00

Formato: 17 x 24 cm

Pagine: 160

Editore: Lint Editoriale

 



 

8 Settembre 1943

libro del cuore

quasi un'autobiografia

Spiro Dalla Porta Xydias

Lint Editoriale

 

la copertina

Un giovanotto di oltre 90 anni, così potrei definire, senza cadere nella facile retorica, Spiro Dalla Porta Xydias, ottimo alpinista nei suoi anni di vigore fisico e grande scrittore di montagna ancora oggi, anzi maturato e distillato, ripulito da qualche tono a volte un poco roboante e molto romantico, tipico degli anni'50 e '60.

8 Settembre 1943 è un libro appassionante, dalla duplice anima: narra la vicenda di Marco, un giovane di vent'anni, innamorato della vita, delle montagne, delle ragazze e di tutto quanto si può legittimamente desiderare alla sua età, dicevamo duplice anima, la prima è quella entusiastica e vigorosa di un giovane che si apre alla vita e che pratica l'alpinismo, sua maggiore passione, la seconda, dalla quale deriva il titolo, è l'orrore della seconda guerra mondiale e della vergognosa capitolazione dell'Italia.

Ma attenti al sottotitolo quasi un'autobiografia , qui si capisce chiaramente che le vicende del protagonista sono in gran parte sovrapponibili a quelle dell'autore stesso e che Marco incarna praticamente la realtà vissuta da Spiro stesso.

Si passa dalla gioia più sublime delle arrampicate, delle vie nuove, della scoperta dell'amore, al terrore e all'orrore della guerra, della disfatta dell'Italia e della reazione nazista e in questo l'autore riesce a coinvolgere stupendamente il lettore, forse in nessuno altro libro ho trovato descritti i sentimenti di paura e di disperazione di un civile all'8 Settembre come in queste pagine, per questo 8 Settembre 1943 si fregia con pieno merito del titolo nostro di Libro del cuore.

 

© Filippo Zolezzi