Narrativa

La Principessa di Gungtang

Dall'antico Tibet la storia di una vita senza fine

Collana: Orizzonti

Autore: Maria Antonia Sironi

ISBN 978-88-96822-07-4

Euro 16,50

Formato: 15 x 21 cm

Pagine: 352

Editore: Alpine Studio

 

  Home Editoria


 
 

La Principessa di Gungtang

imperdibile
di febbraio 2011

Dall'antico Tibet la storia di una vita senza fine

Maria Antonia Sironi

Alpine Studio

 

la copertina

Il fortunoso ritrovamento di un antico manoscritto dà inizio a questa vicenda molto appassionante: la nascita e la vita della Principessa Gyalmo, nata a Gungtang nell'antico Tibet.

Hildegard Diemberger, figlia del notissimo Kurt e dell'autrice Maria Antonia Sironi Tona, ne ha studiato le vicende per almeno 10 anni, la mamma ne ha tratto questo bellissimo romanzo che poi ne è la storia, ma non in veste accademica, ma passionale e appassionante.

In quell'epoca il destino delle principesse era di divenire oggetto di alleanze con i regni limitrofi, mediante matrimoni di convenienza e la nostra Gyalmo avrebbe preferito dedicarsi alla vita religiosa, ma finì per assecondare la volontà paterna.

La vita matrimoniale, con un marito per nulla desiderabile, non fu soddisfacente per la povera principessa, che dopo molte sofferenze potè finalmente avviarsi alla ricerca del proprio beyul, il luogo nascosto di meditazione buddista che ognuno cerca per sè.

Finalmente arrivata al cospetto del grande saggio Chole Namgyal potè divenire monaca buddista e venne ribattezzata Chokyi Dronma, che significa Lampada della religione, poi abbreviato in Chodron.

La Principessa Gyalmo in un antico dipinto nel monastero di Nyemo

L'appassionante vicenda ci mostra la vita santa e straordinaria di questa donna che sarà riconosciuta come la reincarnazione della dea Dorje Phagmo, una divinità molto amata in quel territorio.

La Sironi riesce a trasformare una storia abbastanza arida, in un racconto appassionante, ricco di colpi di scena e di sentimenti molto forti, che avvincono dalla prima all'ultima pagina, permettendo di conoscere in modo leggiadro vicende che dal punto di vista meramente storico avrebbero potuto non appassionare i lettori.

Con quest'opera ci si può avvicinare alla mentalità e ai costumi dell'antico Tibet, una stupenda civiltà che purtroppo corre il rischio della distruzione totale, comunque moltissimo danno è già stato perpetrato, ad opera dei cinesi invasori e occupanti dal dopoguerra a oggi.

L'autrice è presidente di Eco Himal, ONLUS nata durante il lavoro di ricerca antropologica in Nepal e in Tibet condotto da studiosi delle Università di Vienna, Cambridge, Oxford e del Comitato Ev-K2-CNR; Eco-Himal opera in Asia Centrale (Tibet, Nepal, India, Pakistan, Ladakh, Mongolia). Gli interventi, a carattere sociale, avvengono su richiesta della popolazione locale che riceve i fondi, partecipa alla loro realizzazione e ne rende conto.

Filippo Zolezzi