Storia Cultura Etnografia

Architettura alpina contemporanea

Collana: Quaderni di cultura alpina

Autore: Antonio De Rossi, Roberto Dini

ISBN 978-88-8068-591-3

Euro 25,00

Formato: 21 x 30 cm

Pagine: 160

Editore: Priuli & Verlucca Editori

 



 

Architettura alpina contemporanea

Antonio De Rossi, Roberto Dini

Priuli & Verlucca Editori

 

la copertina

Con questo volume, l'interessantissima collana Quaderni di cultura alpina, di Priuli & Verlucca Editori taglia il traguardo dei 100 titoli, essa è una serie di libri che da soli potrebbero formare una biblioteca dedicata alla cultura, l'architettura, le tradizioni e gli usi della montagna alpina.

Possiamo fare un affascinante viaggio attraverso le Alpi italiane e francesi, svizzere, austriache e slovene, alla scoperta dei più importanti progetti di architettura alpina degli ultimi 25 anni.

Più di 200 opere sono presentate: dai grandi interpreti dell'architettura contemporanea in montagna - Peter Zumthor, Gion A. Caminada, Bearth & Deplazes, Valerio Olgiati, Hermann Kaufmann, Jürg Conzett, Cino Zucchi, Gabetti & Isola -, fino alle molte realizzazioni di qualità di tanti progettisti locali.

Un lungo saggio critico introduttivo, che contestualizza la recente produzione architettonica montana in rapporto alle trasformazioni economiche e culturali delle Alpi di oggi e alla storia dell'architettura alpina dell'Ottocento e del Novecento.

E' un libro inedito, che ricostruisce in modo organico e completo le vicende dell'odierna architettura alpina, che ci sentiamo di dire, osservando le numerose e belle foto dell'opera, non sempre appare entusiasmante e rispettosa dell'ambiente e della cultura locale, ma piuttosto sembra a volte velleitaria e cervellotica, tanto da far dire osservando certe costruzioni: "ma che brutta..."

Splendide immagini, precisi disegni e spaccati delle opere descritte, permettono un perfetto approccio anche visivo e inseriscono, a pieno titolo, anche quest'opera in questa prestigiosa collana; il libro è suddiviso in uno studio preventivo su che cosa possa essere l'architettura alpina e sulla selezione delle più significative esperienze nel settore, con sezioni dedicate alla residenza privata, le infrastrutture del turismo e della cultura, i rifugi, li edifici pubblici, gli edifici produttivi e commerciali e quelli di culto.

© Filippo Zolezzi