Narrativa

Gli 8000 ruggenti

Collana:

Autore: Jean Ammann, Erhard Loretan

ISBN

Euro

Formato: 17 x 24 cm

Pagine: 208

Editore: ------------

 

  Home Editoria


 
 

Gli 8000 ruggenti

imperdibile
di dicembre 2014

Jean Ammann, Erhard Loretan

------------

 

la copertina

La Svizzera è il paese più montuoso d'Europa, essa ha avuto e ha alpinisti di prima scelta, le sue guide hanno fatto la storia dell'alpinismo, eppure fuori dai suoi angusti confini ben poco si sa dei suoi protagonisti...

Pochi mesi fa abbiamo reso onore alla Editrice Monte Rosa per la pubblicazione in italiano del bellissimo libro del grande, ma da noi ben poco conosciuto, Raymond Lambert L'hotel della morte lenta, questa volta presentiamo un libro tanto introvabile, quanto straordinariamente bello.

E' la storia a quattro mani di Erhard Loretan, il piccolo ma immenso alpinista Vallesano, terzo nella storia a raggiungere tutti gli 8000, ma immensamente modestoe autore di salita quasi mai per la normale, ma sempre su pareti o creste ancora inpercorse.

Trovare questo libro fantastico è una sorta di scalata di elevato grado, infatti è stato pubblicato in italianoda un piccolo stampatore della svizzera ticinese, MB Advertising nel 1996 e da tempo introvabile.

Non si comprende come un'opera così bella e appassionante non sia mai stata ristampata da qualche editore nostrano, tutti privilegiano magari autori ruffiani, ma onosciuti e in grado di fare cassetta, abbiamo letto opere che gridano vendetta al cospetto del Dio degli alpinisti e nessuno pensa di ristampare questo... sveglia editori italiani, perchè questo è uno dei più bei libri di alpinismo mai pubblicati!

Nel libro Loretan si racconta: dalle prime salitea fanciullesche alle grandi imprese sugli 8000, in una maniera sempre semplice e umile, ma con una gigantesca abilità e maestria.

Raramente ci è capitato tra le mani un libro tanto appassionante, così come doevva essere appassionante poter conoscere e parlare con lui, perito da guida alpina su di una banale e semplice montagna svizera dei 4000, è un modo di raccontare la montagna che ci riporta indietro ai pionieri dell'Alpe.

Noi amiamo particolarmente questo libro e amiamo il suo autore, personaggio a volte controverso, ancheè perchè schivo e timido, uno che ripudiava il vaniloquio, ma le cose le faceva sul serio, non a parole...

A chi mastica un pochino di francese, segnaliamo che quest'autunno ne è uscita una nuova edizione ìnella svizzera romanda, è un francese comprensibile, non accademico, questa edizione racchiude le ultime impresa e le vicende, a volte anche dolorose, di Loretan, per chi lo volesse il link è : http://www.lasarine.ch/, non ve ne pentirete!

Filippo Zolezzi