Narrativa

Storie dall'altipiano

Collana: Meridiani

Autore: Mario Rigoni Stern

ISBN

Euro 49,00

Formato: 11 x 24 cm cm

Pagine: 1824

Editore: Mondadori

 

  Home Editoria


 
 

Storie dall'altipiano

imperdibile
di aprile 2004

Mario Rigoni Stern

Mondadori

 

la copertina
Il solo vedere l'immagine di Mario Rigoni Stern
ritratta sul cofanetto, che contiene questo libro stupendo, genera commozione...

"La neve verrà? leggera come piccole piume d'oca, soffermandosi prima sugli alberi, quindi filtrerà? tra i rami posandosi infine sui cortinari gelati, sugli arbusti di mirtillo, sul muschio come velo di zucchero su una torta. Le lepri, i caprioli, i cervi staranno immobili a guardare il nuovo paesaggio. Le volpi dentro la tana spingeranno fuori il naso per fiutare il nuovo e antico odore che ritorna. Ma quando sarà? tutto bianco, si ricorderanno gli scoiattoli dove hanno nascosto le provviste? Il vecchio urogallo dello Scoglio del Tasso voler? sull'abete dove generazioni della sua famiglia hanno aspettato la primavera nutrendosi delle sue foglie. Il bosco sarà? immerso in un tempo irreale e io andrò a camminarci dentro come in sogno. Molte cose mi appariranno chiare in quella luce che nasce da se stessa. Verrà?, verr?à il caro scricciolo sulla catasta di legna ad annunciarmi la prima neve come quando ero ragazzo con il suo tictictic ripetuto più volte, e il suo campanellino nascosto nella gola si sentirà? anche lassù dove le nuvole compatte e bianche aspettano il segnale".


Queste sono le frasi che concludono uno degli ultimi racconti di Mario, Inverni lontani, parole che secondo Eraldo Affinati, che ha curato questa edizione, meglio descrivono tutto il carattere e la vis poetica dell'autore, frasi che meritano solo di essere lette e meditate, nulla di piú.

Storie dall'Altipiano é un'opera che ogni appassionato di libri di montagna e di natura, ma possiamo dire di lettura in generale, non puó mancare di possedere: un imperdibile che piú imperdibile non si puó!

L'editore Mondadori ha scelto la collana "buona", quella de I Meridiani, per pubblicare l'opera completa dei romanzi e dei racconti librari di Mario Rigoni Stern: una veste editoriale elegantissima e giustamente famosa.

Questo libro contiene tutte le sue opere , ad eccezione dei racconti pubblicati sui giornali, sono oltre 1800 pagine, un po' piú che la Bibbia.... ci sono tutti: il sergente nella neve, storia di Tönle, la stagione di Giacomo, il bosco degli urogalli, arboreto selvatico, fino all'ultima partita a carte

Il lettore deve solo sapere che le raccolte di racconti hanno avuto un raggruppamento di tipo temporale e non quello della pubblicazione originale, comunque nulla é tralasciato.

A leggerlo tutto, questo libro, ci vorrá molto tempo, pensiamo mesi e mesi, forse di piú ma ne varrá veramente la pena: lo stile dell'autore bellissimo e coinvolgente, i personaggi descritti nella loro profonda carica umana, le visioni della natura non faranno rimpiangere i 49 euro del prezzo, che, rapportati alla veste editoriale e alla massa del libro, sono veramente un affare!

Mario Rigoni Stern é una colonna della narrativa italiana contemporanea e portante di quella legata alla natura e alla montagna e noi vi consigliamo caldamente questa sua opera completa che permette di conoscerlo in profondità.

Riportiamo qui l'inizio del libro che ha reso famoso questo autore e che ha commosso diverse generazioni di lettori, Il Sergente nella neve:
"Ho ancora nel naso l'odore che faceva il grasso sul fucile mitragliatore arroventato. Ho ancora nelle orecchie e sin dentro il cervello il rumore della neve che crocchiava sotto le scarpe, gli starnuti e i colpi di tosse delle vedette russe, il suono delle erbe secche battute dal vento sulle rive del Don. Ho ancora negli occhi il quadrato di Cassiopea che mi stava sopra la testa tutte le notti e i pali di sostegno del bunker che mi stavano sopra la testa di giorno. E quando ci ripenso provo il terrore di quella mattina di gennaio quando la katiuscia, per la prima volta, ci scaraventò le sue settantadue bombarde...."





Filippo Zolezzi