Storia Cultura Etnografia

Sassolungo

Le imprese e gli alpinisti

Collana: Montagne

Autore: Ivo Rabanser, Dante Colli

ISBN

Euro 36.00

Formato: 21x33 cm cm

Pagine: 188

Editore: Zanichelli Editore

 

  Home Editoria


 
 

Sassolungo

Le imprese e gli alpinisti

Ivo Rabanser, Dante Colli

Zanichelli Editore

 

la copertina
Il Sassolungo – il più piccolo dei gruppi dolomitici, ma le sue forme sono fra le più complesse e grandiose.

E' una montagna molto bella, ricca di storia alpinistica; domina con il suo profilo le valli ladine di Gardena e di Fassa, ma – tale la sua grandiosità da non appartenere esclusivamente nè all'una nè all'altra.

La montagna appare distante dai fondovalle e questa sua lontananza in certe fasi del giorno le dona una leggerezza ariosa.

A chi si avvicina per i comodi sentieri che lo lambiscono e che portano nel cuore del gruppo, però, il Sassolungo appare in tutta la sua potenza ciclopica, che impone il suo slancio sui circostanti prati smeraldini.

Tutto ruota e si trasfigura nel gioco della luce e della prospettiva, i suoi profili sono tra i più fotografati delle Dolomiti.

D'inverno sulla vetta del Sassolungo
Pareti enormi e complesse si affiancano ad agili strutture rocciose. Sono tutte cime dal nome famoso ed evocativo di forme peculiari o di alpinisti famosi nell'esplorazione dolomitica: Sassolungo, appunto, ma anche Sassopiatto, Cinque Dita, Dente, Salame, insieme a Punta Grohmann, Torre Innerkofler, ...

Dopo che su quelle pareti, sia pure con discontinuità, si sono avvicendati grandissimi alpinisti risolvendo problemi di indiscussa fama, negli ultimi decenni del Novecento il Sassolungo era ancora in parte da chiarire e da spiegare: c'erano ancora vecchi itinerari da ripetere, c'erano pareti inesplorate, c'erano linee di salita arditissime da indovinare con gli occhi e lo spirito dell'arrampicata moderna.

Punta delle Cinque Dita e Forcella del Sassolungo
Rabanser e Colli raccontano qui per la prima volta in maniera completa l'esplorazione di questo gruppo dai primi tentativi di met› Ottocento fino a oggi, intrecciandola con l'evoluzione dell'alpinismo dolomitico e con la vita delle valli intorno.

Un racconto avvincente, documentato con testi e foto di grande interesse, ricco di spunti e anche di utili suggerimenti pratici.

I due autori sono grandi esperti delle Dolomiti: Ivo Rabanser, Guida Alpina e scultore in legno, ha ripetuto le grandi classiche e ha aperto oltre 120 vie nuove; ha pubblicato la Guida del Sassolungo nella collana de I monti d'Italia CAI/TCI; Dante Colli, ottimo esperto delle dolomiti e buon alpinista, ha scritto numerosi libri su questa zona.

Sassolungo, le imprese e gli alpinisti ci presenta la storia avvincente di questa montagna, con tutti i suoi eroi, che sono in gran parte quelli stessi che hanno fatto la storia stessa dell'alpinismo: Paul Grohmann, Georg Winkler, Paul Preuss, Angelo Dibona, Erwin Merlet, Gino Soldá, emilio Comici, , Severino Casara, Reinhold Messner e molti altri.

Filippo Zolezzi