Storia Cultura Etnografia

Un viaggiatore in braghe di tela

La vita avventurosa di Augusto Franzoj

Collana: Le Tracce

Autore: Felice Pozzo

ISBN

Euro 19,00

Formato: 15 x 21cm cm

Pagine: 238

Editore: Vivalda Editori

 

  Home Editoria


 
 

Un viaggiatore in braghe di tela

La vita avventurosa di Augusto Franzoj

Felice Pozzo

Vivalda Editori

 

la copertina
Mirella Tenderini dirige per l'editrice CDA & Vivalda due splendide collane: Tascabili, e Le tracce, della quale fa parte Un viaggiatore in braghe di tela; sono tutti libri assai significativi e appassionanti, racconti che bloccano sulla poltrona fino all'ultima parola. Ogni volume di queste collane porta una sua prefazione, poche pagine, ma ricche di senso e molto esplicative.

Personaggio che sembra uscito dalle pagine di un feuilleton dell'epoca, Augusto Franzoj, fece molto parlare di sé nella seconda metà dell'Ottocento con i suoi articoli infuocati, le polemiche, i processi, i duelli e le avventure in terra d'Africa.

Tra queste soprattutto il suo primo viaggio in Abissinia, compiuto tra il 1882 e il 1884 per recuperare la salma dell'esploratore Giovanni Chiarini, morto di febbre e di stenti - o forse assassinato - nel piccolo regno di Ghera qualche anno prima.

Molti avevano tentato l'impresa, ben forniti di mezzi e di appoggi, ma senza successo.

Franzoj partì da solo, con pochissimo denaro, e incredibilmente riuscì là dove altri avevano fallito. In seguito compì un secondo "tour" in Africa, durante il quale conferì con Menelik, re dello Scioa, e fece conoscenza con Arthur Rimbaud che, abbandonata la poesia, si era dato al traffico d'armi in quel continente.

Il volume ricostruisce l'intera vita di questo giornalista e viaggiatore "in braghe di tela", dalla sua giovinezza scapigliata e ribelle alla tragica morte avvenuta nel 1911, all'età di sessantadue anni.

Filippo Zolezzi