Speleologia e Canyoning

Un color bruno

Collana: Scritti

Autore: Giovanni Badino

ISBN 88-88776-17

Euro 9,50

Formato: 11 x 17 cm

Pagine: 128

Editore: Segnavia

 

  Home Editoria


 
 

Un color bruno

Giovanni Badino

Segnavia

 

la copertina

Come procede innanzi da l'ardore,
per lo papiro suso, un color bruno
che non è nero ancora e 'l bianco more.


In questa celeberrima metafora dantesca, il bruno è il colore che la carta assume dinanzi alla fiamma che la brucia, è il colore della transizione da intatto a divorato dal fuoco.
Il passo degli uomini sui territori sconosciuti della Terra è stato come una fiamma che, iniziata nel Corno d'Africa, si è estesa a tutte le terre emerse.
Innumerevoli esploratori, spinti forse da un disadattamento alla vita quotidiana, si sono inoltrati in territori sconosciuti e remoti, finendo per renderli parte delle terre occupate dagli uomini e quindi anch'essi panorami del quotidiano da cui fuggivano.
L'ambiguità fra la finalità dell'esploratore, che vuole muoversi su spazi incontaminati e il fatto che facendolo li contamina e rende colonizzabili, dura anche adesso.
Ora le zone esposte alla fiamma sono le foreste amazzoniche, l'Antartide, gli abissi marini, ma anche le grotte, che sono le Terre della Notte e che solo da poco cominciamo ad apprezzare nella loro complessità e delicatezza.
Questo libro parla di questi luoghi che si vanno scurendo e della contraddizione che vive chi cerca il bianco e, trovandolo, lo annerisce.

Filippo Zolezzi