Escursioni e Passeggiate

I più bei sentieri segnalati della Provincia di Torino

62 escursioni in montagna

Collana: Natura e ambiente

Autore: Furio Chiaretta

ISBN

Euro 14,00

Formato: 14 x 22 cm

Pagine: 192

Editore: Blu Edizioni

 

  Home Editoria


 
 

I più bei sentieri segnalati della Provincia di Torino

62 escursioni in montagna

Furio Chiaretta

Blu Edizioni

 

la copertina, strada di caccia che sale al Nivolet
La ristrutturazione della Blu Edizioni, avvenuta alcuni anni fa, ne ha rilanciato la produzione pubblicazioni legate all'escursionismo in Piemonte, con un miglioramento notevolissimo sia nei contenuti, che nell'aspetto grafico.

Ricordiamo ad esempio il recentissimo e unico nel suo genere in queste zone, Le strade della fede e l'altrettanto interessante Le strade dei cannoni.

Questa volta la brillante Editrice, ora con sede a Torino, ci propone I più bei sentieri segnalati della Provincia di Torino, che ha per autore Furio Chiaretta, uno dei fondatori della rivista Alp e ottimo scrittore di libri dedicati all'escursionismo.

Antiche vie selciate e sentieri in quota, ambienti alpini a due passi dal centro città e ghiacciai alla testata delle valli, boschi e alpeggi, laghi e parchi naturali, abbazie e antichi borghi: le montagne intorno a Torino, le valli valdesi del Pinerolese, la Valle di Susa, le Valli di Lanzo e del Canavese offrono paesaggi, panorami e incontri con la cultura alpina che si possono scoprire soltanto muovendosi a piedi, su sentieri adatti a tutti.

alt_f1_m
Lago Lungo e Monte Granero


Dalle passeggiate per autunno, inverno e primavera, alle escursioni estive a quote più elevate, la guida raccoglie 62 itinerari che, pur snodandosi in ambienti diversi, sono accomunati dalla recente ed efficace segnalazione (con tabelle segnavia di legno e bandierine bianco-rosse) realizzata dalla Provincia di Torino e dalle Comunità Montane secondo le norme proposte dal Club Alpino Italiano.

Gran parte delle escursioni toccano rifugi, posti tappa, agriturismi, e molte partono da località servite da pullman di linea e treni. Diversi itinerari sono collegati fra loro in reti escursionistiche di valle o intervallive, e permettono così di effettuare gite ad anello o di traversata.

Filippo Zolezzi