Home Alpinia.net
  Home Aziende
 779 Aziende
 110 Test Materiali
  Notizie e Curiosità
dal Mondo
della Montagna
 Metti tra i Preferiti 
 Segnala ad un amico 
 Scrivici 
 Contatti 

newsletter

 

Test di Filippo Zolezzi

Gronell Annapurna




gronell annapurna


Con questo test abbiamo avuto il piacere di incontrare una realtà che ci è piaciuta molto: quella di un'Italia che lavora in silenzio, con passione, professionalità e con risultati veramente ottimi: parliamo di GRONELL, produttore di calzature di montagna di Roverè Veronese, nella splendida Lessinia, e di OUTDRY, produttore lombardo di un innovativo sistema di impermeabilizzazione delle calzature.

La GRONELL, Fondata nel 1937 da Nello Grossule, prese aspetto di piccola industria nel 1950, fino ad affermarsi come una delle migliori produttrici di pedule e scarponi per escursionismo e alpinismo.
Oggi GRONELL vede tre generazioni all'opera, con un prodotto tecnicamente all'avanguardia e la finitura di alto livello artigianale.

Abbiamo testato il modello ANNAPURNA, che appartiene alla linea Mountain, studiata per alpinismo già di grande impegno, con vie di misto o ghiaccio e consigliato fino ad un'altezza di 6.000 metri, può essere usato anche per haut routes e raid ad altitudini abbastanza elevate, ma la sua costruzione e le caratteristiche non ne rendono difficoltoso l'uso anche nei percorsi di collegamannto a media altezza.
gronell annapurna


Caratteristiche Tecniche
Peso: 1100 grammi
Misure: 39-47
Colore: rosso, giallo
Tomaia in pelle idrorovesciata pieno fiore, con membrana OUTDRY.
Lacci con asole autobloccanti
Sottopiede Rigid System
Suola Vibram ramponabile

Commento Tecnico
Utilizzo: Ottimo in ogni occasione
Robustezza: Molto elevata
Versalitá: Molto ampia, dal trekking a quote elevate di parecchi giorni, a ghiacciaio e terreno di misto
Portabilitá: Elevata, adatta a ogni tipo di terreno anche estremo e a quote elevate
Comfort di marcia: Ottimo, la scarpa è sempre morbida e cofortevole su ogni tipo di terreno

Considerazioni
La prima cosa che colpisce di queste ANNAPURNA è l'aspetto sbarazzino che hanno: il colore rosso intenso della tomaia, accompagnato dal contrasto con le scritte gialle di fabbrica, non le fa passare inosservate, ma il bello viene al momento in cui si indossano.

La forma ricorda quella dei gloriosi Galibier, ma la calzata è, fortunamente, molto più confortevole e il minor peso ne favorisce l'utilizzo.
gronell annapurna


Questi scarponi sono molto ben disegnati, con un colletto morbido che avvolge il malleolo senza costringerlo dolorosamente, l'interno è ben imbottito e mantiene una temperatura adatta anche su ghiacciaio a oltre 4000 metri.
Gli snodi, disegnati in modo razionale, permettono una camminata sempre molto agevole.

Li abbiamo provati su terreni differenti: su rocce montonate, con una buona pendenza, sulle quali la suola Vibram ha dato prova di un'aderenza ottima, con una sensazione di sicurezza nella camminata veramente straordinaria.

La suola speciale e il plantare rigido hanno permesso di indossare con grande sicurezza i ramponi automatici, che non si sono mai sganciati, un inconveniente purtroppo non infrequente, ma molto pericoloso, questa caratteristica ne permette l'utilizzo anche su pendii ad pendenza molto elevata.

Un discorso più dettagliato merita l'impermeabilità: la Gronell si è affidata alla OUTDRY®, un prodotto decisamente all'avanguardia.

Sviluppata e brevettata in Italia, la tecnologia OUTDRY è una reale innovazione nel processo costruttivo delle calzature tecniche per montagna e non soltanto una membrana in più sul mercato.
Grazie ad un innovativo processo di laminazione diretta della membrana Impermeabile/traspirante sulla tomaia, ogni potenziale punto di ingresso dell’acqua nella calzatura viene perfettamente sigillato. OUTDRY migliora così notevolmente le prestazioni e il comfort rispetto al sistema tradizionale di fodera impermeabile collocata all’interno della calzatura ma separata dalla tomaia.
Questo tipo di costruzione tradizionale, noto anche come ‘bootie’, lascia uno spazio fra tomaia e barriera impermeabile dove l’acqua può penetrare e, anche se non raggiunge il piede, ristagnare, appesantendo la calzatura e limitando notevolmente il comfort.
gronell annapurna


La tecnologia OUTDRY e` stata ideata proprio per risolvere questi problemi: la membrana impermeabile è solidamente unita alla tomaia, evitando così qualsiasi rischio di penetrazione attraverso di essa e lasciando intorno al piede uno strato di aria asciutta che facilità la traspirazione ed evita la condensa.

Per questo motivo Silvio `Gnaro` Mondinelli e Mario Merelli hanno scelto OUTDRY e Gronell per le loro calzature da avvicinamento e da alta quota.
Il sistema OUTDRY elimina infatti il rischio di formazione di ghiaccio fra tomaia e membrana e riduce notevolmente il rischio di condensa dovuta alla eccessiva traspirazione.

OUTDRY e una tecnologia sviluppata in Italia e brevettata internazionalmente (WO 02/11571 e 04/112525). Per maggiori informazioni sulla tecnologia OUTDRY visitate il sito www.outdry.com

Ogni scarpa Gronell è realizzata con pellami a concia naturale e di primissima scelta.
Le fasi di lavorazione sono eseguite con una severa cura artigianale utilizzando tuttavia tecnologie assolutamente nuove. La forma delle scarpe è stata accuratamente studiata per garantire il massimo comfort.

In conclusione, possiamo dire che il nostro test è stato estremamente positivo per questi scarponi Gronell Annapurna, belli come aspetto, comodissimi da indossare, sicuri su ogni tipo di terreno, perfettamente impermeabili e traspiranti grazie alla membrana OUTDRY: un ottimo acquisto!