Storia Cultura Etnografia

La grammatica della salvezza

Ritualità popolare tra protezione e morte nel mondo alpino

Collana: Paradigma

Autore: Emanuela Renzetti

ISBN 88-8068-349-0

Euro 16,50

Formato: 14 x 22 cm

Pagine: 300

Editore: Priuli & Verlucca Editori

 


 

La grammatica della salvezza

Ritualità popolare tra protezione e morte nel mondo alpino

Emanuela Renzetti

Priuli & Verlucca Editori

 

la copertina

Un catalogo di regole, di usi, di tradizioni, che governano e spiegano fenomeni tra mondo e ultraterreno, viene redatto in questo saggio che contrassegna un percorso di ricerca su territori topologicamente diversi ma tipologicamente affini.

La gente che appartiene a un territorio ha un proprio modo di articolare gesti, significati e credenze, segue certe regole che danno una qualche stabilità alle proprie manifestazioni rituali.

Rintracciare le convenzioni che fanno assumere alle espressioni religiose tale stabilità è un po’ come ricercare e studiare la grammatica della salvezza.

Intesa come bene terreno o ultraterreno anche la salvezza richiesta o perseguita è condizionata dall’epoca, dalle indicazioni ecclesiastiche e dalle idee che vengono da lontano.

Tutte le diverse trame dei temi affrontati in questo volume muovono entro fenomeni di acculturazione: che si parli di ex voto, o di itinerari devozionali, di luoghi di culto, o di santi particolari, di battesimo o di bambini nati morti, sempre si ha a che fare con due culture che si fronteggiano.

Eppure il culto e il popolare, il vicino e il lontano oltre le contaminazioni, mostrano la disciplina che le governa, la grammatica appunto, che consente di esprimerle e comprenderle correttamente.

Filippo Zolezzi