Grande Guerra e Alpini

Due alpini due guerre di liberazione

1915-1918 1943-1945

Collana:

Autore: Edoardo Vertua/Edoardo Vertua

ISBN

Euro 12,00

Formato: 15x23 cm

Pagine: 256

Editore: Bellavite A.G.

 


 

Due alpini due guerre di liberazione

1915-1918 1943-1945

Edoardo Vertua/Edoardo Vertua

Bellavite A.G.

 

vertua
La copertina, il Forte Fenestrelle
La prima cosa che colpisce di questo libro è la composizione degli autori: ambedue si chiamano Edoardo Vertua.. ambedue sono alpini, ambedue hanno combattuto per l'Italia, il primo purtroppo è caduto sul Monte Grappa.

Straordinaria la vicenda narrata in questo libro: zio e nipote che vestono la stessa divisa, quella gloriosa e amata degli alpini, entrambi impegnati nella difesa della propria patria ed eroi, loro malgrado, come tantissimi giovani, troppi, hanno fatto nelle due guerre mondiali.

Il corpo degli alpini si addice molto alla nostra rubrica, essi sono legati alla montagna in modo indissolubile e sono legati in modo straordinario alla nostra patria, la storia di questo corpo riempie il cuore di tutti gli italiani.

Il libro è diviso in due parti: la prima è riferita alla guerra di liberazione dell' Italia dall' occupatore germanico nel periodo 1943-5 effettuata dai reparti alpini; la seconda riprende gli avvenimenti vissuti dal coautore, caduto negli ultimi giorni dell' ottobre 1918 selle pendici del Monte Grappa alla fine del primo conflitto mondiale.

Attraverso un esame degli avvenimenti vissuti dai due alpini, anche attraverso la rappresentazione di situazioni belliche personali, viene evidenziata una connessione tra i due conflitti che si differenziano per i risultati politici ottenuti.

Il primo ha aperto la strada alla dittatura ventennale, il secondo ha portato il ripristino della governabilità democratica su quasi tutta la penisola.
Lo scritto pone l' accento, in ultima analisi, sulla condivisione tra zio e nipote degli stessi ideali di libertà e democrazia. testodalinkare

Filippo Zolezzi