Multimedia

FIGLIE DEL TIBET

Collana: Trento Film Festival

Autore: Bari Pearlman

ISBN

Euro 14,90

Formato: DVD cm

Pagine: 68

Editore: Cinehollywod

 


 

FIGLIE DEL TIBET

Bari Pearlman

Cinehollywod

 

la copertina

“Un’idea realistica della vita delle donne tibetane che lottano per una vita migliore” (Giuria Trento Film Festival)

Kala Rongo è un monastero femminile situato in una zona remota e poverissima del Tibet. Un tempo la vita monastica era accessibile solo agli uomini, ma grazie alla visione pragmatica dell’abate Lama Norlha Rinpoche circa 300 monache ricevono oggi un'istruzione e un'educazione religiosa.

Viene data loro la possibilità di cambiare vita e di studiare e tramandare il ricco patrimonio spirituale del loro popolo, fortemente minacciato dall’occupazione cinese.

Per la prima volta le monache hanno permesso alle telecamere di entrare nel loro mondo e hanno “raccontato” la loro vita quotidiana. Dalle loro parole emerge lo straordinario ritratto di questa comunità spirituale: alcune sono timide, altre estroverse, ma tutte grate della vita, spesso difficile, che hanno scelto.

Il film ha vinto tre premi a festival internazionali: Premio della giuria al Trento Film Festival 2008; Premio del pubblico per il miglior documentario e premio per il miglior montaggio al Brooklyn International Film Festival 2007.

Questo film è per fortuna molto differente da quello che lo ha preceduto nella stessa collana, Tibet - Il grido di un popolo, qui non vi sono ne sopraffazioni ne violenze ma solo la grande pace che emana da queste monache nel loro ambiente isolato e lontano dai rumori della cosiddetta civiltà potrtata in Tibet dai cinesi.

Le immagini e le interviste con le protagoniste ci danno la sensazione di scelte importanti e spesso volute anche da noi, ma mai prese per mancanza di coraggio e anche per differenti condizioni ambientali e di vita; questo film è un ottimo documento per maggiormente comprendere il popolo tibetano e la filosofia del buddismo.

Filippo Zolezzi