Cartine

Colli Asolani, Monte Grappa - Monte Tomba 1:30.000

Monfenera - Colli di Monfumo - Valcavasia - Possagno - Colli di San Zenone e Mussolente - Asolo - Ma

Collana: Cartine Zanetti

Autore:

ISBN

Euro 4,13

Formato: 66x50 cm

Pagine: 0

Editore: Danilo Zanetti Editore

 


 

Colli Asolani, Monte Grappa - Monte Tomba 1:30.000

Monfenera - Colli di Monfumo - Valcavasia - Possagno - Colli di San Zenone e Mussolente - Asolo - Ma

Danilo Zanetti Editore

 

Danilo Zanetti Edito
la copertina
Presentiamo una nuova serie di cartine turistiche che vengono edite dalla Danilo Zanetti Editore di Montebelluna, dedicate alle Prealpi Venete, note anche per i ricordi storici della Prima Guerra Mondiale.

Monte Grappa, Montello, Vittorio Veneto, Conegliano sono alcuni dei nomi più famosi e ricordati per l'eroismo dei nostri soldati combattenti, mete di pellegrinaggi escursionistici, oltre che di bellissime località turistiche.

Questa Casa Editrice, specializzata in pubblicazioni della Marca Trevigiana, si sta specializzando in interessanti edizioni dedicate alla montagna, con guide turistiche, libri fotografici e di cultura alpina, che presenteremo su questa rubrica e cartine.

La scala è 1:30.000, perciò molto dettagliata e il disegno, come si può vedere dalla porzione riprodotta, è molto nitido e leggibile.

Sono indicate tutte le strade e i sentieri del CAI con la corretta numerazione e i segnavia, inoltre vengono evidenziati i sentieri storici e quelli non curati dal CAI e tutte le strutture di ricezione turistica, come rifugi, ricoveri e, cosa nuova, le aziende di agriturismo.

Altri fogli riguardano il Montello, Conegliano, Valdobbiadene e Vittorio Veneto, inoltre sono in preparazione riguardanti le zone di Arona, la Valgrande, la Valstrona e il Lago d'Orta, un comprensorio ugualmente bello e interessante del Piemonte, ingiustamente trascurato dalle maggiori ditte specializzate in cartografia, inoltre le cartine della zona veneta verranno anche stampate con gli itinerari cicloturistici e corredate da una piccola guida di accompagnamento.


Filippo Zolezzi