Cartine

Parco Nazionale Val Grande 1:30.000

Comunitá Montane: Alto Verbano - Cannobina - Ossola - Val Grande - Vigezzo

Collana: Cartine Zanetti

Autore:

ISBN

Euro 6,00

Formato: 66x50 cm

Pagine: 0

Editore: Danilo Zanetti Editore

 


 

Parco Nazionale Val Grande 1:30.000

Comunitá Montane: Alto Verbano - Cannobina - Ossola - Val Grande - Vigezzo

Danilo Zanetti Editore

 

Danilo Zanetti Edito
la copertina
Il Parco Nazionale della Val Grande, a due passi dal Lago Maggiore, è l'area selvaggia più vasta d'Italia. Da Milano dista meno di 100 km e 150 da Torino. Una vallata unica, fuori del mondo, dominata dal silenzio, dove la natura è regina.
Un santuario dell'ambiente, da frequentare con rispetto assoluto.

Ma la Val Grande è anche storia.
Il lungo racconto di una civiltà montanara narrato dai luoghi e dalla gente dei paesi che circondano quest'area fra l'Ossola, il Verbano, la Val Vigezzo, la Valle Intrasca e la Cannobina.
E anche chi si accontenta di arrivare alla soglia di una zona così selvaggia, fermandosi in uno dei centri che le fanno corona, ha la possibilità di cogliere le sensazioni di un'area wilderness. Perchè la Val Grande, prima ancora di essere un Parco, è una valle di grandi emozioni.

La Val Grande non cela solo aspetti misteriosi e selvaggi, ma anche frammenti della civiltà alpina, che testimoniano il passato, quando le due principali attività erano quelle dell'alpeggio e del disboscamento, moduli di vita faticosi e poverissimi che suscitano interesse e ammirazione per la capacità di adattarsi a un territorio tanto difficile e pericoloso.
Una altro motivo d'interesse – dato dalla "Linea Cadorna", fortificazioni militari realizzate durante la prima guerra mondiale nel timore di un attacco austro-ungarico attraverso la Svizzera.
Il rastrellamento del giugno '44 fu, per molti alpeggi, una delle cause dell'abbandono definitivo.
E per la Val Grande il ritorno alla "wilderness" con la natura tornata padrona della valle.
Danilo Zanetti Edito
Esempio di cartografia


La Casa Editrice Danilo Zanetti, specializzata in pubblicazioni della Marca Trevigiana, si sta specializzando in interessanti edizioni dedicate alla montagna, con guide turistiche, libri fotografici e di cultura alpina e cartine.

La scala – 1:30.000, perciò¸ molto dettagliata e il disegno, come si può¸ vedere dalla porzione riprodotta, è molto nitido e leggibile.

Sono indicate tutte le strade e i sentieri del CAI con la corretta numerazione e i segnavia, inoltre vengono evidenziati i sentieri storici e quelli non curati dal CAI e tutte le strutture di ricezione turistica, come rifugi, ricoveri e, cosa nuova, le aziende di agriturismo.

Altri fogli riguardano il Montello, Conegliano, Valdobbiadene e Vittorio Veneto, inoltre sono in preparazione altri riguardanti le zone di Arona, la Valstrona e il Lago d'Orta, un comprensorio ugualmente bello e interessante del Piemonte, ingiustamente trascurato dalle maggiori ditte specializzate in cartografia, inoltre le cartine della zona veneta verranno anche stampate con gli itinerari cicloturistici e corredate da una piccola guida di accompagnamento.

Filippo Zolezzi