Narrativa

Vetan

Collana: I Libri del Monte Bianco

Autore: Lalla Romano

ISBN 978-88-95586-04-5

Euro 12,00

Formato: 12 x 21 cm

Pagine: 45

Editore: Liaison

 


 

Vetan

libro del cuore

Lalla Romano

Liaison

 

la copertina

Nel recensire questi piccoli ma splendidi libretti della Liaison capita di potersi ripetere, perchè ogni libricino è una miniatura, un cammeo, una piccola opera d'arte...

Si tratta sempre di autori famosi, che vengono mostrati in un loro piccolo aspetto, piccolo ma non banale, questa volta è il turno di Lalla Romano, una delle più grandi scrittrici italiane del '900, che nata nelle Alpi Marittime, ha consolidato il suo rapporto di amore con le Alpi, nelle sue frequentazioni valdostane.

Prima fu Cheneil, la piccola incantevole conca della Valtournenche oggi minacciata da assurde pretese pseudo-turistiche, nella quale l'autrice ha ambientato il suo romanzo La villeggiante la mitica Pralève, poi fu il soggiorno a Courmayeur, fino alla morte del marito Innocenzo e infine Vetan, questo stupendo balcone sopra Saint Nicolas che si specchia sulla Grivola e sul Ruitor.

Vetan è un breve racconto dell'autrice dedicato a questo suo ultimo rifugio di sogni, è preceduto da uno scritto di Antonio ria, collaboratore e amico degli ultimi anni della scrittrice e una post-fazione del giovano Paolo Di Paolo.

"Il dialogo serrato di Lalla con le montagne è continuato fino agli ultimi anni della sua lunga vita: prima a Courmayeur, da ultimo nell'appartata Vetan, sopra Saint-Pierre, già antico feudo dell'amico Giulio Bollati. Di lassù guardava ipnotizzata il «metafisico» ghiacciaio del Ruitor come un simbolo del passaggio all'Aldilà, nella luce che tutto trasfigura." (Ernesto Ferrero, TUTTOLIBRI, 15 agosto 2009)

Filippo Zolezzi