Grande Guerra e Alpini

Diario siberiano

Due artiglieri alpini in Cina e Siberia (1928-1920)

Collana: L'altra storia

Autore: Gerardo Unia

ISBN 978-88-88964-73

Euro 13,00

Formato: 14 x 21 cm

Pagine: 160

Editore: L'Arciere

 


 

Diario siberiano

Due artiglieri alpini in Cina e Siberia (1928-1920)

Gerardo Unia

L'Arciere

 

la copertina

Tutti noi purtroppo conosciamo le disgraziate e dolorose vicende della spedizione italiana sul Don, in Russia , durante la seconda guerra mondiale, ma quasi tutti ignoriamo che un valoroso gruppo di alpini e di carabinieri ha combattuto nella prima guerra e al termine di essa contro i bolscevichi in Siberia.

La spedizione italiana in Estremo Oriente è certo tra gli eventi meno conosciuti della Grande Guerra; questo libro racconta, attraverso i diari di due artiglieri alpinidel 1° reggimento artiglieria da montagna, Giovanni Gonella e Domenico peirone, la difesa della mitica Ferrovia Transiberiana dagli attacchi Bolscevichi, dopo un fantastico viaggio che li ha portati da Torino all'Eritrea, all'Oceano Indiano, alla Cina e, infine, in Siberia coi Battaglioni Neri del Corpo di Spedizione italiano in Estremo Oriente.

Grazie alla sempre precisa e puntuale ricostruzione dell'autore Gerardo Unia, vengono narrati i quasi due anni della spedizione italiana in Cina e Siberia, dove essi si fecero onore, combattendo con perizia e valore e conseguendo brillanti vittorie militari.

Oggi tutti noi seguiamo le vicende dei nostri soldati impegnati nelle missioni NATO e ONU e nemmeno immaginiamo che i due bravi Gonella e Peirone, insieme a oltre 2000 compagni d'arme, hanno portato il tricolore e sventolare e primeggiare dall'altra parte del mondo.

Questo libro non rivela notizie o cose fondamentali per l'andamento del mondo, ma ha il grende merito di rivelarci una piccola fetta di storia del nostro paese e dei nostri connazionali, che nel corso della storia hanno saputo portare onore alla nostro patria, in silenzio e d umiltà.

Filippo Zolezzi