Grande Guerra e Alpini

Ferdinando Urli il conquistatore del Dente Austriaco

La storia - il racconto - Gli itinerari

Collana:

Autore: Bepi Magrin e altri

ISBN 978-88-8797614-4

Euro 15,00

Formato: 16 x 24 cm

Pagine: 133

Editore: CAI Valdagno

 


 

Ferdinando Urli il conquistatore del Dente Austriaco

libro del cuore

La storia - il racconto - Gli itinerari

Bepi Magrin e altri

CAI Valdagno

 

la copertina

La cosiddetta Grande Guerra è il primo conflitto a fregiarsi del nome Mondiale, speriamo sia il penultimo..., ma è anche l'ultimo nel quale si possa parlare di eroi e di episodi da epopea, il successivo sarà solo un macello...

Vi sono tantissime storie di personaggi semplici, oscuri nella loro umiltà, nelle quali possiamo scoprire doti e virtù che oggi appaiono dimenticati da gran parte dei popoli: amor patrio, attaccamento alla bandiera, eroismo fino all'estremo sacrificio e molto altro...

Ferdinando Urli è uno di questi eroi, spesso dimenticati, che hanno acceso per un attimo la luce dell'Uomo sulle tenebre dell'orrore bellico e il merito della riscoperta e del suo ricordo va agli autori di questo libro: Bepi Magrin e altri.

La conquista del Dente Austriaco è la storia della eroica vicenda di conquista di un'importante quota sul Pasubio, uno dei principali teatri del conflitto 1915/18, descritto e amato da Carlo Pastorino, combattente in quei tempi e cantato oggi da Mario Martinelli che appare essere il custode spirituale della sottostante Vallarsa.

Ferdinando Urli era un giovane tenente di anni 26 del Battaglione degli Alpini Aosta, con il suo manipolo di eroi riuscì ad espugnare la tremenda difesa austriaca sul dente, importantissimo punto di controllo sul Pasubio e, in condizioni di estrema inferiorità numerica, a tenerlo per quasi due giorni, ma poi senza rinforzi soccombette, come dissolvendosi in una nuvola di fumo, da vero eroe epico, il suo corpo non fu mai ritrovato...

Questo è un piccolo libro, su di una piccola vicenda, una come centinaia di altre, ma con un cuore enorme, come tutte le altre vicende eroiche di questa guerra tremenda, che ha visto tanti uomini battersi e offrirsi in sacrificio, onore a loro, in entrambi gli schieramenti!

Filippo Zolezzi