Grande Guerra e Alpini

Gente di trincea

La Grande Guerra sul Carso e sull'Isonzo

Collana: Testimonianze fra cronaca e storia

Autore: Lucio Fabi

ISBN 978-88-425-4435-7

Euro 18,00

Formato: 14 x 21 cm

Pagine: 390

Editore: Mursia

 


 

Gente di trincea

La Grande Guerra sul Carso e sull'Isonzo

Lucio Fabi

Mursia

 

la copertina


Gente di trincea ovvero soldati e civili coinvolti nel Primo conflitto mondiale, immenso crogiolo di grandezze e sofferenze in cui nazioni, eserciti e popolazioni riversarono ogni risorsa.

La trincea è quella del fronte dell’Isonzo e del Carso, luoghi che nella storia e nella memoria collettiva riassumono la tragedia di questa guerra, vissuta da alcuni milioni di soldati e sopportata nelle retrovie da un numero quasi corrispondente di civili alternativamente occupati e invasi nel corso dei primi trenta mesi delle ostilità.

Il nemico, trincerato a poche decine di metri di distanza, costituisce una minaccia continua, tale da incoraggiare l’odio e la violenza o, al contrario, l’istinto di conservazione.

La vita e la morte in trincea emergono attraverso un discorso storico che utilizza, accanto alle fonti militari, quelle della memoria che ci consentono di «entrare» in trincea, di conoscerne gli spazi e i pericoli, di viverla dalla parte dei suoi più umili e disperati protagonisti.

Sul fronte italo-austriaco e segnatamente sul settore del Carso e dell'Isonzo, la guerra di trincea raggiunse livelli di tragicità e sofferenza probabilmente inarrivabili.

Filippo Zolezzi