Narrativa

Elogio del viaggio

Percorsi d’anima in una valle alpina

Collana: Saggistica storia territorio

Autore: Giacinto Bollea

ISBN 978-88-89056-63-9

Euro 16,00

Formato: 15 x 21 cm

Pagine: 208

Editore: Nerosubianco

 


 

Elogio del viaggio

Percorsi d’anima in una valle alpina

Giacinto Bollea

Nerosubianco

 

la copertina

L’esperienza di un soggiorno nella valle Varaita di Bellino, risalente ormai a molti anni fa, si è rivelata per l’autore singolarmente importante sul piano umano ed esistenziale.

In primo luogo per l’incontro, a dir poco perturbante, con l’umanità che in quel luogo viveva o meglio sopravviveva, qui rappresentata dalla famiglia ospitante, troviamo le eroiche figure della famiglia Levet a Mas del Bernard, con in particolare l'eroica storpia Lusieto.

Incontro che, pensato e ripensato oggi, come dev’essere, non può che suggerire scontate quanto amare riflessioni le quali rimangono, peraltro, emblematicamente significative del luogo e di un tempo storico ormai tramontato.

E' un elogio del viaggio, ma non per la percorrenza di luoghi straordinari, ma di un viaggio interiore, percorso alla fine dell'adolescenza e all'inizio della giovinezza, un viaggio quasi banale, ma in una realtà interiore piena e forte.

L'autore descrive stati d'animo profondi e totalizzanti e lo fa con uno stile che richiede assuefazione, infatti non è semplice da leggere e da comprendere a primo acchito.

E' una descrizione interiore, che parte da piccoli gesti e da pochi passi, apparentemente banali, ma che comprendono tutto il turbamento di un'anima giovane, all'inizio della propria strada di crescita e di formazione.

L'autore conduce il lettore per i sentieri impervi dell'anima, in luoghi e vicende apparentemente normali, senza alcun eroismo se non quello di chi ardentemente ricerca il senso della propria vita.

Filippo Zolezzi