Escursioni e Passeggiate

Sentieri del Monte Bianco

Collana: Guide Macchione

Autore: Andrea Greci

ISBN 978-88-8340-503-7

Euro 15,00

Formato: 13 x 21 cm

Pagine: 120

Editore: Macchione

 


 

Sentieri del Monte Bianco

Andrea Greci

Macchione

 

la copertina

Ecco un altro interessante titolo delle Guide Macchione, che ci permettono di conoscere aspetti a volte poco noti delle nostre Alpi, indicandoci inoltre percorsi interessanti e remunerativi, sia dal punto di vista paesaggistico, che storico-culturale.

Il massiccio del Monte Bianco, oltre a essere la cima d'Europa (perdonateci, ma noi siamo all'antica...) è uno stupendo palcoscenico di vette, ghiacciai, rifugi e sentieri.

Oltre al Tour che lo percorre tutto, intorno e che richiede molti giorni, ci sono centinaia di mete possibili, sempre molto belle e interessanti, con Lui che direttamente, o con i suoi satelliti, pone sempre lo sguardo sul camminatore.

L'autore ci propone 30 percorsi, di varia difficoltà, tutti bellissimi e di immenso panorama, suddivisi in tre zone: Val Ferret, Val Veny e Conca di Courmayeur.

Ormai sono in tanti a dirlo anche nel mondo scientifico: è il camminare la succulenta mela che ci aiuta a prevenire e a curare tanti disturbi del corpo e dello spirito. Basta farlo tutti i giorni (almeno tutte le volte che ci è possibile), con un’andatura un po’ sostenuta (ma anche assecondando lo stato d’animo del momento), per circa un’oretta (in ogni caso utilizzando il tempo che si ha a disposizione): l’importante è muovere le nostre gambe e con esse dare vigore al corpo e all’intelligenza. Se riusciamo a darci una regola e a stabilire un “sistema di camminata”, ad esempio 30-40 minuti a passo sostenuto e
senza pause, si otterranno indubbi e continuativi benefici a livello del sistema cardio-respiratorio e muscolo-scheletrico, oltre che nella prevenzione di gravi malattie. Se effettuiamo una “buona passeggiata”, anche a ritmo più blando, in un sano contesto ambientale (parchi, boschi, spiagge, rive, stradine senza traffico), a una parte (ridotta, ma non assente) dei vantaggi precedenti aggiungiamo importanti risultati a livello del benessere psicologico e umorale. Se infine percorriamo con il passo che ci è più congeniale, ma accompagnato
da una vivace curiosità intellettiva, uno dei tanti percorsi di storia e di arte che ci sono offerti dalle città e dai borghi, rimettiamo in moto anche le funzioni cerebrali e con esse diamo linfa e nuove motivazioni all’intero sistema che governa il nostro corpo. Non da ultimo si otterrà un beneficio anche dall’effettuare a piedi alcune operazioni, che peraltro si susseguono più volte
nell’arco della giornata (piccole spese, visite ad amici, comuni esigenze della vita religiosa e quotidiana), specie se sapremo dare alle stesse un interessante tono motorio-intellettivo. Se ci riflettiamo possiamo individuare con facilità dei luoghi dove svolgere le nostre camminate in un contesto piacevole e stimolante. Le Guide Macchione ci aiuteranno a individuare gli itinerari più adatti alle nostre esigenze, tra città e parchi, tra valli e montagne.
Pietro Macchione

Filippo Zolezzi