Arrampicata

Di sasso, di sale, di sole

Guida alle arrampicate sportive e moderne nella provincia di Genova

Collana:

Autore: Fabio Pierpaoli

ISBN

Euro 20,00

Formato: 16 x 21 cm cm

Pagine: 238

Editore: Microart's Edizioni

 


 

Di sasso, di sale, di sole

imperdibile
di maggio 2005

Guida alle arrampicate sportive e moderne nella provincia di Genova

Fabio Pierpaoli

Microart's Edizioni

 

la copertina
Quando si recensiscono libri possono capitare anche cose incredibili, che lasciano meravigliati al principio e incantati successivamente, ed è proprio quello che è successo con questo Di sasso, di sale, di sole, inizialmente un libro "normale", ma che si é rivelato qualcosa di straordinario e stupendo contemporaneamente!

In apparenza questo libro sembra solo una "normale" guida di arrampicata, di una zona fantastica come la provincia di Genova: la foto dell'autore che arrampica sul mare ci riporta nel Verdon o in Sardegna, invece siamo poco distanti da Genova, metropoli capoluogo della Liguria, in apparenza, poi aprendolo si scopre la magia di quest'opera cosí speciale...

Un autore, Fabio Pierpaoli, giovane, alto, dalle capacitá plastiche in arrampicata notevolissime, alcuni altri climber di buona levatura atletica e poi la sorpresa: nella cordata un team di ragazzi "diversamente abili" che sulla loro sedia a rotelle hanno imparato ad arrampicare col cuore e con lo spirito, liberandosi dai limiti imposti loro dalla natura.

Facciamo chiarezza: questo libro nasce non solo come semplice e banale guida di arrampicata, pur ottima e interessantissima, ma come progetto di inserimento al lavoro di alcuni ragazzi disabili del Centro Benedetto Acquarone di Chiavari, nel quale opera come volontario anche il nostro autore e climber Fabio.
Punta Manara, il Dado, sullo sfondo Sestri Levante.



Punta Manara, il Dado, sullo sfondo Sestri Levante
Fabio e gli amici climbers hanno tracciato vie, percorso pareti e rocce, scritto le relazioni, Alessandro, Omar e Stefano hanno fatto la grafica e l'impaginazione del libro, rendendolo bello e piacevole da sfogliare, indubbiamente un team ben armonizzato e con un gran bel risultato.

Davvero una cordata unica, questa, con Fabio a tracciare le vie e gli amici dell'Acquarone a seguirlo col cuore, trasformando in tratti e pagine le sue suggestioni, una cosa che ci riempie di commozione e che rende questo libro veramente e con pieno diritto Imperdibile di Maggio!

Parliamo ora anche un pochino della parte descrittiva del libro, che é peraltro molto interessante: la Liguria é nota in tutto il mondo per le falesie di Finale, palestra dei maggiori arrampicatori mondiali, molti meno conoscono le pareti e le falesie della provincia di Genova, che non sono meno interessanti, anzi presentano caratteristiche che le rendono interessanti e uniche, come il loro ergersi dal mare, in un ambiente stupendo.


Busalla, Carega du Diau la Sedia del Diavolo
Il libro é ben fatto, le falesie sono descritte in modo completo e la grafica é molto simpatica e accattivante; ogni falesia ha il suo avvicinamento, la descrizione morfologica generale e la descrizione analitica dei tiri, ricordiamo che il libro, seguendo un comune orientamento, é rigorosamente bilingue italiano-inglese.

Troviamo prima le falesie del Levante con quelle sul mare di Sant'Anna, Punta Manara, Riva, Moneglia e Deiva Marina e quelle dell'entroterra di Nascio, Ghiffi e Sopralacroce. Vi é poi la parte con il Ponente intorno ad Arenzano e quella dell'entroterra di Genova, con la Guardia e Cravasco; infine la valle Scrivia con Val Noci, Reopasso e l'incredibile Castello della Pietra.

Ci sono ancora zone da descrivere, magari anche appena fuori provincia e certamente Fabio le percorrerá e Alessandro, Omar con altri amici ce ne doneranno la grafica, facendoci capire che il vero big wall é la nostra vita, con le difficoltá che ogni giorno dobbiamo superare e che a volte sono di gradazione fuori scala, ma che, con i nostri sforzi e un aiuto di chi ci sta accanto, possiamo sempre vincere.

Filippo Zolezzi