Narrativa

Montagne invisibili

Collana:

Autore: Giovanni Mazzavillani

ISBN

Euro

Formato: 15 x 21 cm

Pagine: 144

Editore:

 


 

Montagne invisibili

introvabile

Giovanni Mazzavillani

 

la copertina

Recensiamo libri di autori universalmente noti, che tirano centinaia di migliaia di copie a titolo, altri meno noti che si trovano a malapena con qualche centinaio di esemplari nelle zone di appartenenza e poi, raramente, presentiamo anche qualche saggio, potremmo dire pro manuscripto, destinato a rimanere inedito, ma comunque interessante.

Questa volta tocca a Giovanni Mazzavillani, un appassionato alpinista che vive a 0 metri sul livello del mare, a Ravenna, questa caratteristica rende già interessante la sua opera, la pone in una certa aura di curiosità...

L'autore, in modo semplice e sereno, descrive le proprie sensazioni che ha provato nella sua immensa passione dell'andare in montagna.

Non descrive salite impressionanti, da Piolet d'Or, nemmeno epopee eroiche, ma semplicemente le vicende di un alpinista di medio livello, che si trova a contatto di ciò che più ama: la montagna.

Mazzavillani ha una sensibilità particolarmente sviluppata e i suoi racconti sono semplici, ma appassionanti, fanno rivivere esperienze come forse ognuno di noi ha provato, non siamo dinnanzi a un iron man, ma un uomo di carne e ossa che è lieto di poter scalare e andare per monti.

Il libro, per ora, non è in commercio, speriamo che qualche editore un poco pazzo lo prenda e lo pubblichi, spesso l'editria vive della follia sana di chi è appassionato di ciò che stampa e che non si limita semplicemente a bieco conto dei ricavi...

Filippo Zolezzi