Rifugi

Dolomiti della Val del Bóite

Guida escursionistica, 4a edizione.

Collana: Rifugi e sentieri alpini sulle Alpi Venete

Autore: Camillo Berti, Roberto Tabacchi

ISBN

Euro 18,00

Formato: 13x20 cm

Pagine: 312

Editore: Panorama Casa Editrice

 


 

Dolomiti della Val del Bóite

Guida escursionistica, 4a edizione.

Camillo Berti, Roberto Tabacchi

Panorama Casa Editrice

 

Panorama, Trento
la copertina
I rifugi sono punti di partenza per moltissime ascensioni e traversate, ma sono anche ambiti punti di arrivo per molti escursionisti appassionati: si trovano spesso in posizioni incantevoli, magari anche impegnativi da raggiungere (non ci riferiamo ai cosiddetti "rifugi-polenta", raggiungibili anche in auto o semplicemente con impianti di risalita), mete sicure dove riposare e rifocillarsi dopo lunghe camminate, basi per ulteriori mete, o partenza per ritorni a valle, col cuore e gli occhi pieni di immagini e ricordi indimenticabili...

Questa bella guida dell' Editrice Panorama descrive una delle zone maggiormente amate dagli appassionati di mezzo mondo: la Val del Bóite, che ha Cortina d'Ampezzo come centro pulsante della valle stessa.

Siamo alla quarta edizione di questa guida, che vede le stampe dopo 23 anni dalla sua prima edizione e che continua a essere rinnovata, mostrando quanto interesse mostrino queste vallate per gli appassionati di montagna e che costituisce il volume 1 di questa collana regionale veneta del Club Alpino Italiano, realizzata con la collaborazione della Regione Veneto e delle Comunitá montane locali, oltre che, ovviamente, delle Sezioni CAI di Cortina d'Ampezzo e di San Vito di Cadore.
Panorama, Trento
Pelmo, il Caregón du Diáu


In quest'opera vengono descritti 335 itinerari aventi come soggetto oltre 50 rifugi tra rifugi, bivacchi, posti tappa, stazioni di funivia e vari altri punti di sosta.

L'area presa in esame comprende alcuni tra i piú bei gruppi dolomitici: Pelmo, Croda da Lago, Nuvolàu, Tofane, Fànes, Croda Rossa d'Ampezzo, Cristallo, Pomagagnón, Sorapis, Marmarole Occidentali e Antelao.

Il libro é corredato da una serie molto accurata di cartine e ogni rifugio del territorio viene descritto accuratamente, con itinerari di accesso e di collegamento, con indicazioni sui tempi di percorrenza e sulle difficoltá che si possono incontrare lungo i percorsi.

Filippo Zolezzi