Storia Cultura Etnografia

Monviso

Storia letteratura ambiente alpinismo cultura tradizioni

Collana: Torino e Piemonte

Autore: Enrico Bertone

ISBN 978-88-8068-644-6

Euro 14,90

Formato: 22 x 28 cm

Pagine: 136

Editore: Priuli & Verlucca Editori

 

  Home Editoria


 
 

Monviso

Storia letteratura ambiente alpinismo cultura tradizioni

Enrico Bertone

Priuli & Verlucca Editori

 

la copertina

Monviso, montagna simbolo degli italiani e montagna simbolo del CAI, infatti l'idea di fondare un club che riunisse gli alpinisti italiani era nata nella mente di Quintino Sella presso Casa Voli (Verzuolo), il 12 agosto 1863, in occasione dell'ascensione del Monviso da parte sua e di altri alpinisti italiani tra cui si possono ricordare Giovanni Barracco, e Paolo e Giacinto di Saint Robert.

Nei tempi antichi quando le alte montagne non avevano ancora gli attuali nomi lui era il Mons Vesulus –il monte visibile – in quanto la sua punta svettando verso il cielo, nelle giornate limpide era riconoscibile anche da terre lontane che superavano i confini del Piemonte.

È il Monviso: il padre del Po, fiume più lungo d’Italia, custode della prima galleria delle Alpi aperta nel XV secolo, uno dei primi monti ad essere citato nelle antiche carte geografiche e l’unica vetta delle Alpi ad essere indicata nei mappamondi quattrocenteschi, il monte che ispirò scrittori e studiosi antichi: Dante, Petrarca, Leonardo e tanti altri.

Occupa, come anticipato in apertura, uno spazio importante anche nella storia dell’alpinismo.: fu durante la salita alla vetta del Monviso, della prima spedizione italiana avvenuta il 12 agosto 1863, che al grande statista Quintino Sella maturò l’idea di creare un sodalizio alpinistico: il 23 ottobre di quello stesso anno a Torino venne fondato il Club Alpino.

Oggi il Monviso offre vie alpinistiche di tutti i gradi di difficoltà e vie escursionistiche di straordinario interesse, all’interno di un ambiente naturale, a cavallo tra Italia e Francia; nel 2013 è stato riconosciuto dall’Unesco come «Riserva della Biosfera».

Questa interessante opera ne traccia le caratteristiche; una prima parte è dedicata alla sua storia e alla letteratura che lo riguarda e la seconda parte ne descrive l'ambiente, con le sue valli, il Po la sua catena montuosa, le vie alpinistiche e i rifugi.

Filippo Zolezzi