Ambiente e Natura

Agenda Nazionale CAI 2014

Ambiente alpino. Vegetazione e fauna delle montagne italiane

Collana:

Autore: Comitato Scientifico Centrale, coordinamento Ugo Scortegagna

ISBN 978-88-7982-059-2

Euro 15,00

Formato: 17 x 24 cm

Pagine: 350

Editore: Duck Edizioni

 


 

Agenda Nazionale CAI 2014

Ambiente alpino. Vegetazione e fauna delle montagne italiane

Comitato Scientifico Centrale, coordinamento Ugo Scortegagna

Duck Edizioni

 

la copertina

Dicembre ha oramai il tradizionale appuntamento con l'Agenda Nazionale CAI, pubblicata dal Comitato Scientifico Centrale, con il coordinamento di Ugo Scortegagna, come sempre una pubblicazione molto interessante e che ogni anno si presenta sempre di grande valore culturale e scientifico, quest'anno siamo alal tredicesima edizione.

Ogni anno un argomento monografico caratterizza l'Agenda: a partire dal 2002 con l'Anno della montagna, poi il soccorso alpino, la speleologia, la montagna fantastica delle leggende, la figura dell'operatore naturalistico, gli alberi colonne del cielo, le piante officinali, la geologia, le dolomiti patrimonio UNESCO dell'umanità, fino all'argomento di quest'anno, l'ambiente alpino con vegetazione e fauna delle montagne italiane.

Come sempre l'opera è di altissimo valore culturale, gli scritti sono di autori molto qualificati e descrivono il rapporto uomo-montagna in atto da millenni.

Il piano dell'Agenda è quello ben consolidato degli anni precedenti: ogni mese un argomento monografico studiato e descritto in modo esauriente e così la scansione mensile: gennaio, la zona nivale oltre i 2900 metri; febbraio, la zona alpina compresa tra 2000 e 3000 metri; marzo, la zona altimontana, o boreale, compresa tra 1400 e 2000 metri, prima parte; aprile, la zona altimontana, o boreale, compresa tra 1400 e 2000 metri, seconda parte; maggio zona montana, o subatlantica, tra 700 e 2000 metri; giugno, la zona collinare, o centro-europea, tra 500 e 1200 metri; luglio, gli ambienti acquatici; agosto, Appennino Settentrionale; settembre, Appennino Centrale; ottobre, Appennino Meridionale; novembre, montagne della Sicilia; dicembre, montagne della Sardegna.

Filippo Zolezzi