Grande Guerra e Alpini

Dallo Stelvio al Garda

Alla scoperta dei manufatti della Prima Guerra Mondiale

Collana:

Autore: Walter Belotti

ISBN

Euro 20,00

Formato: 17x24 cm

Pagine: 280

Editore: Museo Della Guerra Bianca in Adamello

 


 

Dallo Stelvio al Garda

Alla scoperta dei manufatti della Prima Guerra Mondiale

Walter Belotti

Museo Della Guerra Bianca in Adamello

 

Guerra Bianca
la copertina
Alpinia ha sede a Bormio ed é circondata dai ricordi della Grande Guerra, per questo essa trova presso di noi un ricordo particolare e una sezione dedicata; la Guerra Bianca, cosí viene chiamata su questi monti, ha caratterizzato e coinvolto un'intera generazione di abitanti dell'arco alpino centro-orientale e in particolare modo queste valli della Lombardia, la Valtellina e la Valle Camonica.
E' questo il teatro della battaglia più alta della storia, quella combattuta il 3 settembre del 1918 sul San Matteo ove giace ancora il corpo del Capitano Berni, Il Capitano sepolto nei ghiacci.

Dallo Stelvio al Garda non è la solita guida turistica che prende spunto da qualche elemento di ricordo per proporre semplicemente delle belle camminate, ma fa una seria proposta di turismo culturale, per conoscere la Guerra Bianca il suo territorio e le sue genti.

L'autore di questo libro molto interessante é Walter Belotti, uno dei fondatori del Museo della Guerra Bianca in Adamello di Temú e di esso ne é Direttore Amministrativo e Segretario Generale, ha pubblicato parecchi libri anche su questo argomento e ricordiamo Il Sentiero della Pace in Lombardia stampato da Alpinia.
Guerra Bianca
Il Forte Venini di Oga


Il libro inizia con la presentazione del Museo di Temú, fondato dal grande Sperandio Zani e con la spiegazione del fronte di guerra fortificato tra il Lago di Garda e il Passo dello Stelvio, con le trincee e le fortificazioni su tutte le montagne del crinale.

Vi sono poi 27 itinerari storici disseminati tra Val di Scalve, Valtellina, Valle Camonica e Alto Garda; ogni itinerario viene descritto nella sua storia, con una ricostruzione narrativa precisa e documentata su cosa ha significato quella zona nello scacchiere bellico, naturalmente per ciascuno vi é una scheda analitica dell'itinerario, con percorso, interessi, difficoltá, periodo consigliato, tempo di percorrenza, dislivello, attrezzatura necessaria, segnaletica, punti di approccio e cartina.
Guerra Bianca
Artiglieria alla Bocchetta di Forcola


Per la vastitá del territorio e la ricchezza delle testimonianze materiali che vi si trovano, questo volume non puó che essere il primo di una serie che, con gli anni, potrá accompagnare gli appassionati delle nostre montagne alla scoperta di nuovi itinerari, conoscendo così l'eroismo e i sacrifici di tanti nostri valorosi vecchi.

Ricordiamo anche che, inframmezzate agli itinerari, si trovano delle interessantissime schede di approfondimento, che permettono di conoscere in dettaglio elementi fondamentali o curiositá della Grande Guerra e in particolare di quella combattuta su queste montagne
In conclusione possiamo dire che questa appassionata opera di Walter Belotti é un vero e proprio libro della memoria, con la possibilitá della discesa sul campo per potere controllare direttamente quanto descritto.

Filippo Zolezzi