Narrativa

L'hotel della morte lenta

Collana: Le Parusciole

Autore: Raymond Lambert

ISBN 978-88-907055-9-5

Euro 14,50

Formato: 10 x 18 cm

Pagine: 144

Editore: Monte Rosa

 


 

L'hotel della morte lenta

libro del cuore

Raymond Lambert

Monte Rosa

 

la copertina

La prima cosa che ci sentiamo di dire, dopo la lettura di questo affascinate volumetto è un grande bravo alla casa editrice MonteRosa, che se pur molta giovane, dimostra una grande sensibilità e un ottimo fiuto nel lanciare questo libro inedito in Italia.

Con coraggiosa azione, MonteRosa ci fa conoscere Raymond Lambert, grande alpinista ginevrino, quasi sconosciuto da noi, eppure è l'uomo che nel 1952 è arrivato a un passo dalla vetta dell'Everest, insieme a Tenzing Norgay, che sarà primo conquistatore con Hillary appena un anno dopo.

Grandisimo alpinista, ma personaggio di enorme modestia, Lambert è sconosciuto ai più, una sorta di Sergio Martini svizzero, di enorme valore alpinistico, ma poco manager della propria fama...

Si tratta di una serie di racconti di scalate, che l'autore ha effettuato tra il 1934 e il 1940, con l'appendice del tentativo all'Everest del 1952, racconti molto belli e di estrema emozionalità come quello che dà il titolo all'opera e che riguarda la prima traversata invernale delle Aiguilles du Diable, nel massiccio del Bianco.

Oltre al grande valore come alpinista, Lambert si distingueva per avere molto spesso donne come compagne di cordata, tra le quali ricordiamo Loulou Boulaz, una delle più scalatrici di tutti i tempi...

Filippo Zolezzi