Narrativa

Donne in parete

Collana: Campo Base

Autore: Spiro Dalla Porta Xidias

ISBN

Euro 18,50

Formato: 15 x 21 cm cm

Pagine: 142

Editore: Nordpress Edizioni

 


 

Donne in parete

Spiro Dalla Porta Xidias

Nordpress Edizioni

 

la copertina
"Per me la ragazza in parete ha sempre avuto un fascino fortissimo e particolare. L'arrampicata – un fenomeno bellissimo. Un 'arte, come ha gi› detto Emilio Comici. Un 'estetica. E allora l'estetica viene espressa pi‡ coerentemente dalla donna, che – bella per natura, e nella montagna, nella parete, nell'arrampicata trova la sua logica corrispondenza. Per questo ho sempre amato arrampicare con le ragazze. Per questo ho sempre cercato di conoscere quelle che, con imprese sorprendenti, hanno reso perfetta la bellezza della montagna".
Dal frontespizio del libro.

L'alpinismo in rosa é, stato oggetto di piú di un libro, specialmente opera di autrici femminili, spesso animati da uno spiacevole sentimento di rivincita, quasi a voler dimostrare per forza una paritá di prestazioni e di dignitá che sembravano mancare, come nel recente Corde ribelli .

Questo Donne in parete é, stato scritto da un uomo, che esalta la femminilitá, e la grazia di alcune grandi scalatrici, per la maggior parte da lui stesso conosciute se non addirittura sue compagne di cordata, si tratta di un inno alla bravura del gesto alpinistico non disgiunto alla delicatezza dell'essere donna.


Silvia Metzeltin e il marito Gino Buscaini
La donna come straordinaria compagna di cordata, ma anche come dolce compagna di vita, l'autore non ci parla di alpiniste solitarie alla continua ricerca della dimostrazione di qualcosa, ma di persone innamorate della montagna e anche del proprio uomo, figure totalmente differenti da quelle delle donne descritte da Maria Coffey nel bellissimo L'ombra della montagna, rimaste a vegliare il ritorno dei propri mariti e compagni scalatori.

L'autore, Spiro Dalla Porta Xidias, é un giovanotto classe 1917 che non ha bisogno di presentazioni: sicuramente é uno degli autori italiani di montagna maggiormente amati e certamente di grandissimo valore lirico, oltre che ottimo alpinista e conoscitore della montagna.

Si inizia con le Portatici Carniche, non propriamente alpiniste per passione..., poi troviamo Luisa Fanton, Paula Wiesinger, Mary Varale, Niní Pietrasanta, Bianca Di Beaco, Silvia Metzeltin Buscaini, Tiziana Weiss, Luisa Iovane, Nives Meroi, Ariella Sain, una serie di figure entusiasmanti dai contorni avvincenti.

Di alcune di esse Spiro ha anche inserito dei brani scritti da loro stesse, testimonianze dirette di qualche vicenda significativa, che ce le avvicinano ancora di piú...


Filippo Zolezzi