Narrativa

LA VOCAZIONE DI PERDERSI

Piccolo saggio su come le vie trovano i viandanti

Collana: Piccola filosofia di viaggio

Autore: Franco Michieli

ISBN 978-88-6549-155-3

Euro 8,50

Formato: 11 x 17 cm

Pagine: 96

Editore: Ediciclo Editrice

 


 

LA VOCAZIONE DI PERDERSI

libro del cuore

Piccolo saggio su come le vie trovano i viandanti

Franco Michieli

Ediciclo Editrice

 

la copertina

Incontrare Franco Michieli ad una sua presentazione non riesce a dare l'idea di ciò che i suoi libri possono contenere, minuto e non alto di corporatura, naturalmente timido e sorridente, non fanno di lui un possibile super-eroe, un iron.men come molti protagonisti del mondo alpinoi che amiamo...

Ma se lo immaginiamo apaprire tra gli alberi delle foreste della Norvegia, o sulle lande ghiacciate dell'Islanda, potremmo scambiarlo per un folletto o un gnomo buono, con il suo sorriso apeto e la sua barba da fiaba, allora ci immedesimiamo nel suo viaggiare e nel suo ideale...

Viaggiare senza strumenti come GPS, bussole, carte tradizionali o digitali, orologi multifunzioni.. questa è la filosofia dell'autore, che da 30 anni viaggia ed esplora semplicemente orientandosi col sole di giorno e le stelle di notte e interpretando la natura che attraversa e che lo circonda in un abbraccio famigliare.

Prendete questo libricino, leggetene alcune pagine per volta, chiudete gli occhi e lasciate che lo spirito vaghi insieme a lui e ai suoi pensieri, scoprirete che veramente perdersi è un'arte, un'arte antica quanto l'uomo, ma che permette di ritrovare se stessi e le mete che sono alla base della nostra vita stessa.

si potrebbe cadere nella tentazione di dire come sia differente la sua visone da quelal dominante della nostra società consuistica, ma rischieremmo di acdere nello scontato, nel luogo comune, vi consigliamo solo di prendere questa piccola, ma grande opera, leggerla chiudere gli occhi e aprire la vostra mente, ce ne sarete grati!

E noi siamo grati all'editrice Ediciclo che ha voluto dare vita a questa collana di libricini, che sono uno più grande dell'altro, ma questo li batte tutti...

Filippo Zolezzi