Riviste e Annuari

Agenda Nazionale CAI 2005

La montagna fantastica

Collana:

Autore: Comitato Scientifico Centrale, coordinamento Ugo Scortegagna

ISBN

Euro 8,00

Formato: 17 x 24 cm

Pagine: 230

Editore: Duck Edizioni

 


 

Agenda Nazionale CAI 2005

La montagna fantastica

Comitato Scientifico Centrale, coordinamento Ugo Scortegagna

Duck Edizioni

 

la copertina
"Un agenda che di agenda ha poco piú del nome..." potremmo iniziare in tale modo la recensione di quest'opera che si presenta con forti connotati di interesse...
Cosí iniziavamo la recensione dell'Agenda 2004 dedicata alla speleologia e che ben si addice anche alla presente edizione 2005...

Da diversi anni il Comitato Scientifico centrale del CAI presenta questa pubblicazione annuale.

"La montagna ha sempre evocato storie, racconti, favole e leggende. Mondi fantastici che nascondono certamente qualche angolo di realtá da cui il narratore é partito per tessere la sua storia. Molte le storie che appartengono alla tradizione orale, raccolte nel tempo di generazione in generazione e giunte fino a noi.
Per questa nuova agenda del Club Alpino Italiano, curata dal comitato scientifico Centrale con la partecipazione di numerosi Operatori Naturalistici, abbiamo percorso un pó tutta l'Italia, alla scoperta di un altro versante dei nostri monti, quello del mondo fantastico."
dalla presentazione del coordinatore Ugo Scortegagna.

Anche questa agenda segue lo stile di quelle precedenti e possiamo immaginare che il prossimo anno la Editrice Duck pubblicherá un libro con i testi, ampliati e irrobustiti di questa bella agenda (come Alpinismo e alpinisti dall'agenda del 2001 e Pillole per l'escursionista curioso tratto da quella del 2002.



La stella alpina
Ogni mese viene descritta una regione montuosa nelle sue leggende, ad esempio a Gennaio le leggende intorno al Cervino, a Febbraio quelle dell'Etna, a Marzo le storie del Nord est con Zelatore in testa, a Marzo le leggende degli animali, a Maggio le fantastiche Apuane, a giugno la stella alpina, a Luglio le leggende del Cadore, ad Agosto le ricche di storia Valli Piemontesi con le maschie il daü e i santi, a settembre la Sardegna, a Ottobre le ricche leggende delle Dolomiti, a Novembre la Calabria e, infine, a Dicembre le storie vere quasi fantastiche.

Questa agenda ve la consigliamo caldamente, un pochino di stimolo alla fantasia puó essere un ottimo rimedio ai tanti stress della vita attuale, inoltre permette di ricoprire, o di scoprire per la prima volta, mondi dell'immaginario popolare che stanno progressivamente scomparendo e purtroppo in modo inarrestabile, infine non si dimentichi il prezzo che é veramente simbolico.

Filippo Zolezzi