Narrativa

Paesi alti

Collana: Inchiostro

Autore: Antonio G. Bortoluzzi

ISBN 978-88-6391-176-3

Euro 14,00

Formato: 12 x 21 cm

Pagine: 196

Editore: Biblioteca dell'Immagine

 


 

Paesi alti

libro del cuore

Antonio G. Bortoluzzi

Biblioteca dell'Immagine

 

la copertina

Dopo Cronache dalla valle, ritroviamo Antonio G. Bortoluzzi, che ci racconta una storia delle sue terre, l'Alpago...

Tonin è un ragazzo, che da bambino diventa adolescente, con tutte le sue vicende e i suoi turbamenti, in un ambiente difficle come la sua terra del dopoguerra, una terra diove is vive con difficoltà e che spesso si deve emigrare come stagionali per mandare avanti la famiglia.

Tonin ha il padre in svizzera e un cattivo rapporo con la madre, poco espansiva e, per lui, persino poco affettuosa, lei è malata e sta sempre peggioe lui senza capirne il motivo diviene l'uomo di casa, visto che il papà è in Svizzera a fare il muratore.

L'autoredescrive il modo di vivere povero, am dignso di queste famiglie, ma soprattutto l'aprirsi alla vita di questo ragazzo che ama la montagna e i posti che abita, ma che anocora non riesce a comprendee molte delle cose che accadono intorno a lui.

Semplice, ma drammatica, la vicenda ci mostra la vita difficile di moltissimi contadini del dopoguerra, con gli infiniti sacrifici, le molte difficoltà e le poche soddisfazioni, ma come in Anna Gnesa, emerge la gioia diu una vita in libertà, con poco, ma ababstanza da non essere legati a convenzioni e obblighi.

Con semplice efficacia, Bortoluzzi descrive lo stupore, la caparbietà e i turbamenti di questa anima semplice di Tonin, che drammaticamente diverrà adulto alal morte della mamma, mai amata e compresa a sufficienza e ci ripresenta una realtà distante da noi, non nel tempo, ma nel modo di vivere...

Filippo Zolezzi