Guide

Dalla Futa all'Acquacheta

Guida dei sentieri CAI descritti in 78 itinerari

Collana:

Autore: AA.VV.

ISBN

Euro 20,00

Formato: 15 x 21 cm cm

Pagine: 352

Editore: CAI Sezione di Imola

 

  Home Editoria


 
 

Dalla Futa all'Acquacheta

Guida dei sentieri CAI descritti in 78 itinerari

AA.VV.

CAI Sezione di Imola

 

CAI Faenza e Imola
la copertina
Dopo due anni dall'uscita , ecco una seconda edizione di Dalla Futa all'Acquacheta, che ha avuto un grande successo, considerando che si trova in una nicchia territoriale abbastanza ristretta, ma ricchissima di interessanti bellezze e di soddisfacenti percorsi.

Le sezioni di Faenza e Imola, congiuntamente hanno redatto questa interessantissima guida che descrive una zona ampia e molto interessante dell'Appennino a cavallo tra Romagna e Toscana.

Dalla Futa all'Acquacheta abbraccia due regioni, Emilia-Romagna e Toscana e quattro province: Bologna, Ravenna, Forlí-Cesena e Firenze, con un comprensorio che va dal Sillaro al Lamone, comprendendo tutto l'Appennino tra Imola e Faenza, dalla via Emilia al crinale e si estende all'Alpe di San Benedetto che fa parte del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi.
CAI Faenza e Imola
Badia di Santa Reparata in Salto


Un pool di molti collaboratori entusiasti e competenti, coordinato da Orazio Albonetti e Antonio Zambrini ha redatto questo bel libro che non ha le caratteristiche standard di guida a cui siamo abituati, potremmo dire che la descrizione degli itinerari sia quasi il punto di partenza per descrivere le caratteristiche e le particolaritá di queste zone...

Gli itinerari descritti sono 78, tutti in gestione del CAI e descrivono la Valle del Sillaro, la Valle del Santerno, la Valle del Senio e del Sintria, la Valle del Lamone, le Valli del Marzeno-Tramazzo, la Valle dell'Acerreta e l'Alpe di San Benedetto.

Inoltre vengono presentate alcune grandi attraversate: il Grande circuito della Romagna GCR, la Grande escursione Appenninica GEA, il crinale appenninico principale 00, l'anello di Marradi AM, la sgambata dei crinali 505, la Via Flaminia Minor, la Via degli Dei e l'antica strada di crinale tra Santerno e Senio, inoltre in questa nuova edizione è stato aggiunto un trekking in 4 tappe, La corolla delle ginestre.
CAI Faenza e Imola
Il seccatoio delle castagne


Veramente ricca é la sezione dedicata allo studio degli aspetti generali: quello geologico, la flora e la vegetazione, la fauna, il clima e veramente bella la sezione dedicata all'ambiente umano, con schede architettoniche e filologiche veramente interessanti.

Inoltre anche nella sezione degli itinerari ci sono molte schede storico-culturali dedicate alle emergenze che si possono trovare lungo i percorsi, tutto questo rendono questo libro una vera miniera di notizie su queste valli interessanti sotto l'aspetto turistico. escursionistico, ma anche storico-culturale.

I nostri complimenti agli appassionati delle sezioni CAI di Faenza e Imola che hanno dato vita a questa guida tanto interessante ed esauriente e l'augurio a proseguire con la stessa passione in questo cammino intrepreso...





Filippo Zolezzi