Guide

Guida al Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Natura, paesaggi e itinerari. Storia,arte e folklore, Artigianato e prodotti tipici. Alberghi, campe

Collana: Guide ai Parchi d'Italia

Autore: AA.VV.

ISBN

Euro 12,50

Formato: 15x24 cm

Pagine: 192

Editore: Carsa Edizioni

 

  Home Editoria


 
 

Guida al Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Natura, paesaggi e itinerari. Storia,arte e folklore, Artigianato e prodotti tipici. Alberghi, campe

AA.VV.

Carsa Edizioni

 

Carsa
la copertina
La collana di Guide all'Italia dei Parchi ci conduce questa volta alla scoperta di un'area appenninica di straordinario pregio ambientale e antropologico tra l'Umbria e le Marche: i Monti Sibillini.

Siamo nel cuore della Penisola: dolci colline incorniciano l'aspro massiccio calcareo dei Sibillini, interrotto da vasti e suggestivi altopiani che per secoli hanno permesso il passaggio di uomini, bestie e merci da un versante all'altro degli Appennini.

I Sibillini sono un esempio di come l'uomo possa concepire il suolo su cui abita come una risorsa da preservare: cos?, grazie a sistemi di gestione collettiva, il lavoro dell'uomo ha contribuito a disegnare il paesaggio: il tipico insediamento sparso ha permesso di abitare e nel contempo di preservare, traendo sostentamento senza intaccare l'integrit› naturale, un vero prototipo di modello di sviluppo ecocompatibile.

Dominati dalla presenza mitica della Sibilla, questi monti fatati e carichi di leggende hanno catalizzato per secoli la capacit› immaginifica dell'uomo con la potenza della loro bellezza, scenario di viaggi reali e immaginari che la guida, con il taglio agile e competente a cui siamo abituati, ci invita a ripercorrere e riscoprire.
Carsa
Casali di Ussita e Monte Bove


Questa Guida descrive un Parco da favola, legato alla Sibilla e ai suoi oracoli, terribili leggende e cavalieri erranti, su questi monti la natura incanta, ispira e affascina.

La natura e l'ambiente presentano vette solitarie, creste tormentate, pareti di roccia, altipiani, laghetti.
Il paesaggio dei Monti Sibillini e delle valli che fanno loro da corona ospita una flora e una fauna di eccezionale interesse, come il lupo, l'orso e la lince.

Ricche appaiono anche la storia e il patrimonio d'arte: austere architetture religiose e incantevoli borghi si inseriscono in armonia perfetta nel paesaggio dei Sibillini, dove l'equilibrio regola da sempre il rapporto tra uomo e natura.

Da non dimenticare la gastronomia e i prodotti tipici: dagli altipiani di Orcia alle verdi valli del versante ascolano, le pendici dei Sibillini sono uno scrigno di profumi e sapori. La guida presenta una breve traccia per orientarsi tra insaccati, formaggi, miele e verdure.
Carsa
Grotta dei Frati


Troviamo poi descritto il ricco artigianato che, nonostante l'esodo migratorio che ha colpito molti centri della zona, ha saputo conservarsi con le sapienti mani dei montanari, che continuano a produrre come in passato mobili, canestri e tessuti di lana pregiata.

Naturalmente non possono mancare gli itinerari: a cavallo tra Umbria e Marche, i sibillini sono il cuore di una splendida terra da scoprire.
Le proposte del libro faranno conoscere altipiani, valli, centri storici e monumenti isolati.

Infine i sentieri: in questo Parco l'escursionismo resta l'attivitá amata e praticata. Vengono descritti i sentieri maggiormente interessanti per raggiungere le vette e gli eremi, qui numerosi, i laghi e i rifugi di alta quota.


Filippo Zolezzi