Narrativa

Viaggi in Svizzera

Collana: I Cristalli

Autore: Victor Hugo

ISBN

Euro 13,00

Formato: 12,5 x 20 cm

Pagine: 164

Editore: Dadó Armando

 


 

Viaggi in Svizzera

Victor Hugo

Dadó Armando

 

la copertina
Victor Hugo (1802-1885), il grande poeta e romanziere, si recó in Svizzera in cinque occasioni, tra il 1825 e il 1884, ma è essenzialmente il viaggio di diciotto giorni che egli fece nel 1839, in compagnia di Juliette Drouet, a lasciare il segno nella sua opera.

Infatti parecchie delle grandi lettere che compongono il racconto di viaggio pubblicato nel 1842 in Svizzera con il titolo di "Le Rhin" si riferiscono al passaggio nel 1839 e costituiscono pittoresche descrizioni di Basilea, Zurigo, Sciaffusa, Vevey, Chillon, Losanna.

Altre pagine dello stesso periodo, piú o meno sviluppate, ma parimenti dedicate a questo stesso viaggio in Svizzera non trovarono una destinazione immediata e rimasero tra le carte del poeta.
Esse furono pubblicate soltanto postume, nel 1890, in "Alpes et Pyrénées".

Sotto il titolo fittizio di "Viaggi in Svizzera" si troverà nel volume il complesso di questi testi disparati - lettere elaborate, succinte annotazioni, raggruppato secondo l'ordine cronologico del viaggio del 1839.

Abbiamo così sotto gli occhi l'immagine globale di un evento che ha significato molto nella vita del grande scrittore francese e che ha contribuito ad arricchire il suo conscio e il suo inconscio di un patrimonio di immagini che ai suoi occhi compendiano (in anticipo) la natura romantica.



Victor Hugo (1802-1885)
A questo complesso di testi sono state aggiunte le annotazioni risalenti a un nuovo viaggio che Hugo fece a trent'anni di distanza, in occasione del Congresso della Pace a Losanna nel 1869.

L'Editore Dadó ci ha oramai abituati alle sorprese: da quella enorme del Dizionario Storico Svizzero a questi piccoli libricini, sconosciuti ai piú ma preziosi nei contenuti e nelle testimonianze, sia storiche che letterarie.

Non a casa questa collana prende il nome de I cristalli, piccoli, ma sfavillanti e capaci di generare meraviglia e interesse.

Viaggi in Svizzera non sfugge a questa bella regola: infatti esso ci permette di conoscere aspetti nascosti e molto interessanti del grande autore francese, caratterizzato da opere massicce e ponderose, che incutono una certa cautela ad essere prese in mano per la lettura.



Il Vecchio Porto di Lucerna (Disegno di Victor Hugo)

Victor Hugo appare arguto e pieno di verve, a volte le sue descrizioni hanno una vis umoristica difficilmente immaginabile leggendo Notre Dame o I miserabili

Le descrizioni ci mostrano personaggi, scenari, ambienti, montagne maestose, sempre con un'arte sopraffina e con una dovizia di particolari tipica dei viaggiatori dell'800, tanto ben interpretata dai taccuini dei vedutisti dell'epoca e questo libro lo é veramente, con le parole al posto delle immagini...


Filippo Zolezzi