Libri Fotografici

Bormio e Livigno

Collana: Montagne d'Italia

Autore: Luca Merisio, Giovanni Peretti

ISBN

Euro 21,00

Formato: 23 x 28 cm cm

Pagine: 112

Editore: Grafica & Arte

 


 

Bormio e Livigno

Luca Merisio, Giovanni Peretti

Grafica & Arte

 

la copertina
Sebbene l'Italia sia una penisola che si spinge profondamente nel Mediterraneo, il suo territorio è prevalentemente montuoso, caratterizzato da due catene che per sviluppo e importanza si collocano fra le prime in Europa: le Alpi e gli Appennini.

E proprio alla scoperta delle Montagne d'Italia ci vuole condurre Luca Merisio con immagini di grande effetto e testi precisi per una conoscenza "dal vivo" dei luoghi descritti.

L'avventura inizia con il primo volume della collana, diretta da Italo Zandonella Callegher, accademico del CAI, dedicato a Bormio e Livigno: dalla zona del Passo del Gavia, al livignasco, passando dal bormiese e dal Passo dello Stelvio numerosi sono gli aspetti caratteristici che via via scorrono davanti a noi.

L'insieme di queste particolarità fa dell'Alta Valtellina un territorio veramente unico nel panorama delle Alpi intere.

Val Cedè, il Gran Zebrù
"Alta Valtellina: terra di contrasti, terra di colori, terra di sapori... numerosi sono gli aggettivi e le positive considerazioni che nel tempo, nella bibliografia nell'immaginario delle persone sono stati dati a questo variegato territorio alpino.

Ma l'Alta Valtellina è anche terra di storia, terra di cultura, terra di confini

...occorre considerare che qui l'azione dell'uomo nei secoli, più che in altri posti, è stata molto intensa ed anche laddove non ha lasciato significative tracce materiali sono rimasti, nella memoria e nella cultura, segni indelebili"
.

Queste frasi sono l'inizio del testo del libro, opera di Giovanni Peretti, sicuramente uno dei maggiori conoscitori dell'Alta Valtellina e suo noto scrittore, responsabile del Centro Nivo-Meteorologico dell'ARPA della Lombardia con sede a Bormio, appassionato collaboratore di questo sito Alpinia e soprattutto profondo innamorato di queste sue valli.



La conca di Livigno
Si comincia con il Passo del Gavia e la Val di Rezzalo, poi la Valle dei Forni con le cime e i ghiacciai, la Valfurva e la Val Zebrù, Bormio con la Valle del Braulio e il Passo dello Stelvio, la Val Forcola, Fraèle e la Val Viola e infine Livigno.

Un libro che attraverso le sue bellissime fotografie e i testi molto interessanti e appassionanti prende per mano il lettore e e lo porta a conoscere queste valli così interessanti e belle da percorrere.

Filippo Zolezzi