Libri Fotografici

La Stube

Il calore dell'intimitá

Collana:

Autore: Sebastian Marseiller-Hans Gschnitzer, foto Guido Mangold

ISBN

Euro 38,80

Formato: 22 x 34 cm cm

Pagine: 184

Editore: Raetia Edition

 


 

La Stube

Il calore dell'intimitá

Sebastian Marseiller-Hans Gschnitzer, foto Guido Mangold

Raetia Edition

 

la copertina
A guardare la foto di copertina di questo libro si resta affascinati, peccato solo che ne possiamo riprodurre solo la parte frontale e non anche il retro: la stube vero centro del focolare domestico, con i suoi simboli religiosi e tradizionali sudtirolesi e, soprattutto i due personaggi... sono chiaramente due sposi, anziani, in un atteggiamento di semplicitá e di affetto, segno di una vita trascorsa insieme, con gli abiti da lavoro anch'essi tradizionali, fatica e affetti il condimento di una vita dedicata alla famiglia e al lavoro, senza tutti i fronzoli di moda al giorno d'oggi immortalati nell'ambiente piú famigliare: il centro della casa.

Il cuore della casa, in un maso di montagna, è La Stube: di generazione in generazione, nella Stube si nasceva, si viveva e si moriva. Non esiste un?'immagine piá pregnante della Stube come riparo, ma anche come concentrazione di una vita sociale contadina.


La stufa, alimentabile dall'?esterno, insieme con il rivestimento ligneo, sono caratteristiche fondamentali della Stube.
Questo modo d?abitare nasce dall'?esigenza di mitigare il freddo, per potersi sedere in un ambiente tiepido.




Maso Heiß a Mules
E, da quest'?esigenza, è scaturita u'?architettura d'interni che non può venir pensata al di fuori della storia quotidiana, e ancor meno della storia dell'?arte dell'?Alto Adige e del Trentino. La Stube sa trasmettere una sensazione tutta particolare di calore e di abitabilità: è un ?posto in cui "vivere”, nel migliore dei suoi significati.

Ma, nonostante tutto, la Stube costituisce un ?archètipo d?'intimità.

Un saggio di Sebastian Marseiter lo conferma, ci sa raffigurare con grande sensibilità ricordi infantili e -in modo poetico e bel gioco di parole- riportandoci sulle tracce dell?'essenza della Stube.Hans Gschnitzer ñ autore di un quadro esauriente sullo sviluppo della Stube. E, nella provincia di Bolzano non troviamo soltanto testimonianze molto antiche, ma anche Stube altrettanto antiche.
Dopo la sua comparsa nella casta nobiliare, ben presto la Stube ñ assurta a simbolo dell?architettura rurale.
L'angolo religioso della Stube: crocifisso, icone pannocchie, un ringraziamento timido e sincero
E la stessa cosa vale per quel che riguarda il Trentino: la Stube vale ad unire le persone, al di là d?i ogni età e condizione sociale.

Le straordinarie immagini di Guido Mangold ne riportano l'?atmosfera tutta particolare, ce le mostrano popolate di persone nella quotidianità della loro vita, senza scordare di mostrarcele nel fulgore dell?'architettura signorile, sia come salotto che come camere da letto, in residenze nobiliari e in castelli.
Immagini e testi ci dimostrano visivamente che la Stube ha improntato la cultura sudtirolese dell'?abitare nel corso dei secoli, e che anche oggi, come nel passato, continua ad influenzarla.

La Edition Raetia ci dona questo libro straordinario e bellissimo, che ci permette di conoscere e apprezzare queste tradizioni e l'arte che le circondano, sperando anche che esse possano sopravvivere e non diventino solo elementi da museo etnografico della montagna...


Filippo Zolezzi