Libri Fotografici

Valle d'Aosta 360°

Collana: 360°

Autore: Attilio Bocazzi-Varotto, Teresa Charles

ISBN

Euro 39,90

Formato: 35 x 32 cm cm

Pagine: 156

Editore: Priuli & Verlucca Editori

 


 

Valle d'Aosta 360°

Attilio Bocazzi-Varotto, Teresa Charles

Priuli & Verlucca Editori

 

la copertina
Lo scorso anno Priuli & Verlucca Editori hanno meravigliato tutto il mondo degli appassionati di editoria pubblicando i primi volumi della serie Speciale della Collana 360° e chi ama la montagna non mancó di incrementare la propria biblioteca comperando lo stupendo Alpi 360°

E' stato un successo enorme e sulla spinta di questo successo l'editrice ha proseguito con nuovi titoli, riproponendone anche di introvabili, sempre in serie speciale come questo Valle d'Aosta 360¨, uno dei primi pubblicati e di sicuro uno dei piú belli ed interessanti.

Di certo ci troviamo tra le mani uno dei volumi piú belli, se non il migliore..., mai pubblicati su questa regione tanto bella e circondata dalla piú alte montagne d'Italia e d'Europa
Attilio Boccazzi Varotto al cospetto del Monte Bianco
Un angolo di terra, un gioiello incastonato nelle montagne dove i fondovalle formano delle piccole pianure, ha una superficie di 3262 kmq, 74 comuni, mille villaggi, cento castelli, 400 laghi, un fiume, la Dora Baltea, con venticinque torrenti tributari, 200 ghiacciai, 113.000 abitanti, 14 valli laterali, a loro volta interrotte da valli secondarie.

Un mondo chiuso dalle più alte cime che ha tuttavia due passaggi alpini famosi sin dall'antichità; di conseguenza è anche una regione di transito, è un paese di frontiera ornato di ghiacci eterni, così come da foreste, da rocce, da castagneti e da vigne; è un quadrilatero quasi regolare attraversato dalla curva sinuosa della Dora che ne percorre il corridoio centrale e ha la forma di uncino disposto orizzontalmente.

Il fertile corridoio ha un clima dolce e vi si stendono i borghi di fondovalle e la capitale, il capoluogo della regione: Aosta. La Valle d'Aosta è oggi la più piccola regione italiana, ma, a ritroso nel tempo, fu uno degli Stati di Savoia, un paese in tramontano, un microcosmo politico, una dipendenza carolingia, un paese burgundo e lombardo e, prima ancora, una provincia romana e un piccolo mondo celtico.


Rascard, tipica costruzione della Valle
La fotografia orbicolare costituisce una delle rivoluzioni tecniche più esaltanti dall'invenzione della fotografia in poi.
Permette infatti di rivisitare le citta e i comprensori piá belli del mondo da angoli visuali inconsueti e affascinanti, riproponendo anche le vedute piá note in un modo assolutamente nuovo e coinvolgente. II risultato è una collana che non ha eguali.
Immaginate una fotografia di due metri di sviluppo, che comprende tutto l'orizzonte e voi che siete al centro dell'immagine...

Troviamo panoramiche a 360° di Pont Saint Martin, del borgo di Verres, della Valle di Courmayeur e del Monte Bianco, del Gran Paradiso, del castello di Fenis, altre panoramiche fino a 240° di Saint Nicolas, di Valtournenche, di Saint Vincent, del Chiostro di Sant'Orso, della Valnontey, di Cogne e moltissime foto bellissime di tipo tradizionale.

Il libro ha testi multilingue in italiano, francese e inglese; le didascalia sono in sette lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, giapponese.













Filippo Zolezzi