Escursioni e Passeggiate

IVREALPI. Le Alpi viste dall'Eporediese

52 cime escursionistiche tra Biellese, Valle d'Aosta e Canavese

Collana:

Autore: Matteo Antonicelli

ISBN

Euro 17,60

Formato: 15x24 cm

Pagine: 156

Editore: Leone & Griffa

 

  Home Editoria


 
 

IVREALPI. Le Alpi viste dall'Eporediese

52 cime escursionistiche tra Biellese, Valle d'Aosta e Canavese

Matteo Antonicelli

Leone & Griffa

 

la copertina
Chi si avvia verso l'ingresso della Valle d'Aosta resta di sicuro colpito dal grandioso versante Ossolano del Monte Rosa, poi solitamente mette la testa sulla strada per meravigliarsi nuovamente all'apparire della fortezza di Bard o della vetta slanciata del Monte Avic, paradiso terrestre di Amilcare Cretier, qualcuno, ma non molti, si accorgono della Serra, la singolare collina morenica che fa da scalino tra Biella e la pianura, quasi nessuno alza gli occhi per osservare le montagne circostanti, non vestite da candidi ghiacciai, né sedi di centri di villeggiatura alla moda o di stazioni invernali a la page.

E' un errore escursionistico, oltre che un'ingiustizia per questi monti non di altezza elevatissima, ma capaci di dare tanta, ma proprio tanta soddisfazione all'escursionista in cerca di valloni ancora tranquilli, lontano dal rumore e dagli affollamenti tipici dei paesi rinomati.

Matteo Antonicelli, grande esperto ed appassionato di escursionismo, con la collaborazione e "il coraggio" della Leone & Griffa Edizioni, appassionata stamperia delle tradizioni del biellese, ha colmato un vuoto importante: scrivere una libro che descrive le escursioni su questi monti, ingiustamente trascurati, ma certamente molto remunerative per chi le intraprende.
Spettacolo da una vetta eporediese, inconfondibile sullo sfondo il Monviso




Spettacolo da una vetta eporediese, inconfondibile sullo sfondo il Monviso
L'autore ha percorso integralmente i 52 itinerari che compongono Ivrealpi, essi comprendono escursioni nelle Valli Sessera, Cervo, Oropa, Di Campiglia, Sacra, del Savenca, Valchiusella, Val di Gressoney, di Cogne e Dora Baltea Canavesana.

Ogni escursione viene descritta con una scheda riassuntiva, che comprende, novitá mai vista fin ora, una suddivisione percentuale del tipo di percorso, segue una descrizione analitica molto dettagliata, classificata secondo la suddivisione tradizionale T, E e EE, e se l'escursione ha difficoltá progressive, essa viene suddivisa in sezioni separate. Sarebbe auspicabile che anche qui in Italia venisse adottata la nuova scala svizzera delle difficoltá, maggiormente graduata e piú simile come suddivisione a quella alpinistica e pertanto molto piú significativa.

Questo interessante libro puó essere trovato nelle librerie del Piemonte, della Valle d'Aosta e della Lombardia, oppure richiesto presso l'editore alla mail sopraindicata o telefonando al numero 015-572129.

Filippo Zolezzi