Libri Fotografici

365 giorni sulle Alpi

Collana: Atlanti

Autore: Sandro Vannini, Paolo Paci

ISBN 88-370-3662-0

Euro 29,00

Formato: 25 x 25 cm cm

Pagine: 352

Editore: Mondadori

 


 

365 giorni sulle Alpi

Sandro Vannini, Paolo Paci

Mondadori

 

la copertina
Presentare un libro dedicato alle Alpi non è cosa difficile per noi, che siamo appassionati di montagna e pensiamo che chi avrà in mano questo libro ne sarà particolarmente contento.

Escono molti libri fotografici, con immagini molto belle e interessanti, questo è abbastanza particolare, perchè non ci sono solo foto di montagna, ma di tutto il mondo alpino, dai monti all'uomo, passando per tradizioni, usi, abitudini, paesaggi.

Nessun aspetto viene tralasciato e gli autori hanno spaziato con i loro obiettivi fotografici in ogni angolino nascosto dell'ambiente alpino, con una sensibilità e una bravura veramente notevole.




Scultura di Giovanni Thoux, Verres Aosta


Questo volume si rivela un'antologia della meraviglia della montagna, che emerge nel confronto tra uomo e natura.

Si parte dalle quote più elevate, dove l'uomo sembra essere assente e in difficoltà, fino ad entrare nella piena antropizzazione, la dove le Alpi divengono quinte teatrali e scenario di fondo e terreno di coltura dell'attività produttiva, dell'esperienza sociale e spirituale, dell'espressione artistica.

Sei capitoli raccontano tutto questo: la rivoluzione del paesaggio, homo faber, la montagna culturale, i segni del sacro, materia viva, l'invenzione delle Alpi.





Mittelegihütte, Eiger Oberland Svizzera
E' un viaggio che spazia a 360° e dura i 365 giorni dell'anno, un viaggio quotidiano che va dalle Alpi Marittime alle Giulie, andando spesso oltre lo spartiacque di confine e le frontiere.

In scenari stupendi si può vivere un'escursione ideale dalla cima delle montagne, tra ghiacci e rocce, fino ai campi coltivati, essa attraversa l'intera gamma degli ambienti alpini e mette a confronto il paesaggio selvatico, quello intatto all'uomo, con il paesaggio antropizzato e permette di scoprire quanto la civiltà, nei millenni, abbia ridisegnato le Alpi.

Filippo Zolezzi