Libri Fotografici

K2

Le immagini più belle delle spedizioni italiane dal 1909 a oggi

Collana:

Autore: Jacopo Merizzi, Andrea Micheli, Agostino Da Polenza, Fabiano Ventura

ISBN

Euro 42,50

Formato: 31 x 30 cm cm

Pagine: 216

Editore: Carte Scoperte

 


 

K2

Le immagini più belle delle spedizioni italiane dal 1909 a oggi

Jacopo Merizzi, Andrea Micheli, Agostino Da Polenza, Fabiano Ventura

Carte Scoperte

 

la copertina
Il 2004 è stato l'anno del cinquantenario della conquista del K2, la "montagna italiana", abbiamo recensito moltii libri sull'argomento, da quelli fotografici a quelli polemici dei protagonisti, pensavamo che bastadi K2 se ne sarebbe parlato per il centenario, ma sbagliavamo...

Infatti non abbiamo tenuto conto che nel 2004 l'Italia ha celebrato questa ricorrenza e che nessun libro era stato stampato con i resoconti e le immagini di quessta festa, ma ora la lacuna è stata colmata!

Ecco allora uno stupendo libro fotografico, esclusivamennte fotografico che non si limita ai fasti della rievcocazione, ma percorre tutta la storia della conquista italiana di quela che viene, non a torto, considerata la montagna più bella del mondo.




La cresta affilata del Chogolisa Kangri, 7625 metri
Questa pubblicazione vede la collaborazione tra Associazione Comitato Ev-K2-CNR, Progetto speciale K2 2004 "50 ani dopo" e Istituto Nazionale della Montagna IMONT.

La parte propriamente fotografica è stata curata da Jacopo Merizzi, il nostro buon Jacopone e Andrea Micheli, che non si sono limitati a fotografare la spedizione 2004, ma hanono voluto tracciare la storia italiana di questa montagna, partendo dall'Archivio Sella, per la spedizione del 1909 del Duca degli Abruzzi e della Società Geografica Italiana, conn le foto di Massimo Terzano della spedizione del 1929 che vede un giovanissimo Ardito Desio.



1954, Ardito Desio al campo base del K2
Poi ci sono le foto della conquista eroica nel 1954 e quelle di oggi della spedizone 2004, guidata da Agostino Da Polenza, con tutti i protagonisti, alpinisti e membri della spedizione di rilevamento scientifico, tra i quali vogliamo ricordare il nostro Giovanni Peretti, non solo editore di Alpinia, ma anche grande esperto di glaciologia,

E' un bell'album di ricordi, lungo quasi un secolo, si passa dall'epopea eroica e quella delle tecnologie attuali, da attrezzature rudimentali, a raffinate apparecchiature che hanno permesso studi e analisi scientifiche molto importanti e significative; questo album termina con il rientro in Italia e il gioioso incontro con il Presidente della repubblica Azeglio Ciampi e quello commovente con il Papa Giovanni Paolo II, grandissimo appassionato di montagna, oramai sofferente e prossimo alla fine della sua vita terrena.

Filippo Zolezzi