Sci e Ciaspole

Ripido!

180 linee di discesa dal Monviso al Gran Paradiso

Collana: I grandi libri

Autore: Federico Negri, Enzo Cardonatti

ISBN 88-89969-26-8

Euro 49,00

Formato: 21 x 30 cm cm

Pagine: 296

Editore: L'Arciere

 

  Home Editoria


 
 

Ripido!

180 linee di discesa dal Monviso al Gran Paradiso

Federico Negri, Enzo Cardonatti

L'Arciere

 

la copertina

L'Arciere ha pubblicato il secondo libro dedicato allo sci estremo sull'arco alpino del Piemonte: dopo Voglia di ripido di Igor Napoli, che sottotitolava Dal freeriding allo sci estremo nelle Alpi sud occidentali, ecco questo RIPIDO!, che propone 180 linee di discesa dal Monviso al Gran Paradiso.

L'opera è dedicata a Ugo Pognante, scomparso prematuramente al couloir Gervasutti del Mont Blanc du Tacul, che insieme a Marco Pitet e a uno dei due autori Federico Negri ha costituito il trio di punta italiano per il free skiing.

Gli itinerari descritti, anzi "le linee di discesa" sono 180 ed introdotti da una presentazione di carattere storico-aneddotica o di inquadramento nel territorio presentati sinteticamente all’interno delle schede tecniche, precise e di sicura guida per chi intende servirsene.

Ogni discesa è accompagnata da immagini molto spettacolari e ben fatte, che rendono perfettamente l'idea di cosa si debba aspettare chi si reca a fare la gita che esse descrivono.

Il libro è diviso in 6 grandi capitoli, ognuno dei quali comprende una valle o un gruppo di valli: Monviso e Valle Po, Val Pellice, Val Chisone e Germanasca, Valle di Susa, Valli di Lanzo, Gran Paradiso e valle dell’Orco.
Enzo Cardonatti, Mont Chaberton

Ogni Linea di discesa è introdotta con un capitolo storico-filologico-morfologico che ne traccia le caratteristiche e gli aneddoti e la storia della prima effettuazione, troviamo poi la descrizione dell'avvicinamento e della linea diretta di discesa, oltre ai consueti dati di dislivello, punti di appoggio eventuali alternative di fuga, materiale occorrente, troviamo anche l'interessante notazione sull’orientamento e sulla presenza del sole, fondamentale per poter valutare le condizioni di effettuazione della gita.

Ripido! è sicuramente molto interessante per chi vuole cimentarsi in questa non facile specialità, che richiede molta prudenza e abilità, ma è anche molto bello semplicemente da sfogliare e da leggere, per i luoghi e le imprese che descrive e narra.

Filippo Zolezzi