Narrativa

Andante antigravitazionale

Storie di arrampicata

Collana: Vite

Autore: Gianfranco Bertolotto

ISBN 88-7904-013-8

Euro 8,00

Formato: 14 x 21cm cm

Pagine: 170

Editore: Blu Edizioni

 


 

Andante antigravitazionale

libro del cuore

Storie di arrampicata

Gianfranco Bertolotto

Blu Edizioni

 

la copertina
Abbiamo "inventato" i libri del cuore perchè avevamo in mente libri come questo: opere che non hanno fatto la storia de l'alpinismo e non la faranno, ma che se li leggi ti lasciano qualcosa dentro, sensazioni e vibrazioni che magari non puoi descrivere, ma che danno la gioia della lettura...

Gianfranco Bertolotto non è il più famoso alpinista contemporaneo, il suo libro non sarà mai una pietra miliare dell'alpinismo, eppure leggere queste pagine ci ha dato un'emozione molto intensa, forse maggiore delle opere super super, in lui vi è l'umanità di una persona normale, un bravo alpinista, come tanti altri, che si descrive nelle sue sensazioni, che non è un superman, ma nemmeno un mediocre naturalmente, uno di noi, anzi meglio...

Vi confessiamo che questo libro è rimasto sepolto tra i molti testi che ci pervengono, non suscitava particolari curiosità, anzi le foto dell'autore non ci sembravano particolarmente affascinanti, ma appena aperto ci ha ha subito rapiti nel suo mondo di ricordi, dotati di una profonda umanità, di una gioia e di una semplicità che sono quelle che ogni comune mortale cerca nella vita ogni volta che si alza la testa per guardare un gradino più in alto.



Bertolotto con Comino alla Torre Castello
L'autore si racconta dalle primissime esperienze caratterizzate da adolescenziale incoscienza, poi l'affinamento, il raggiungimento di un'eccellenza tipica di un normale arrampicatore, il ricordo delle cordate col grande Gianni Comino.

Bertolotto si racconta a cuore aperto, descrivendoci sensazioni, emozioni, gioie e paure, è il classico compagno di cordata che ognuno vorrebbe avere, leale, sincero e di discrete capacità tecniche.

Sicuramente le pagine più belle sono quelle dedicate alle salite col figlio Paolo, subito appassionato di arrampicata, che ha condiviso tante gioie ed emozioni con lui, fino ad un superamento di capacità accolto senza gelosia, ma con intima soddisfazione e non possiamo dimenticare la commozione per il breve ricordo del padre de l'autore, una miniatura di amore e di struggimento.

Andante antigravitazionale è veramente un Libro del cuore, non lasciatevelo sfuggire, ce ne sarete grati!

Filippo Zolezzi