Cartine

Il Parco Naturale Regionale dell'Aveto

Toponimi locali, Strade e sentieri, carta escursionistica

Collana: Aree Protette Regione Liguria

Autore:

ISBN 888966601-6

Euro 8,50

Formato: cm

Pagine: 98

Editore: Studio Cartografico Italiano

 


 

Il Parco Naturale Regionale dell'Aveto

Toponimi locali, Strade e sentieri, carta escursionistica

Studio Cartografico Italiano

 

la copertina
L'Ente Parco Naturale Regionale dell'Aveto, con sede a Borzonasca nell'entroterra di Chiavari in provincia di Genova, ha pubblicato in collaborazione con lo Studio Cartografico Italiano, questa interessantissima cartoguida.

La zona dell'Aveto é una delle mete classiche dei genovesi, tradizionalmente amanti della montagna e praticanti l'escursionismo e l'alpinismo, una zona non molti chilometri dalla cittá che fa da spartiacque tra la Riviera e la Pianura Padana, tra le province di Genova, Parma e La Spezia; naturalmente questa regione é, anche meta di molti emiliani e lombardi.

Il Parco, situato nella provincia di Genova, confina per un lungo tratto con quella di Parma e con quella di Piacenza e si snoda dalla Valle Aveto, alla Fontanabuona, alla Val Trebbia, alla Valle di Taro e l'alta Valle di Vara, comprendendo tutto il crinale attraversato dall'Alta Via dei Monti Liguri.

Il Parco comprende le montagne più alte dell'Appennino Ligure, con il massiccio del Maggiorasca, che raggiunge 1804 metri, il Monte Penna 1735, il Monte Aiona 1701 e i massicci dello Zatta e del Ramaceto, tutte montagne molto conosciute e i cui versanti presentano paradisi per gli escursionisti, ma anche possibilità di praticare l'alpinismo estivo e soprattutto invernale su ghiaccio e lo sci nordico, che nelle foreste del penna trova un ambiente spettacolare e piste veramente belle.

Il lato cartografico presenta un disegno molto pulito e ben tracciato, con tutti i sentieri ben evidenziati, con i contrassegni e le sigle, il supporto cartaceo é fatto di un materiale speciale antisgualcimento e idrorepellente, che pertanto impedisce alle gocce di pioggia di rovinare la cartina in caso di maltempo.

Il retro comprende la guida, con le valli, i ricoveri, i sentieri e il loro sviluppo, i comuni e i paesi, tutti i numeri utili, le strutture di accoglienza, i negozi, i ristoranti, comune per comune, le emergenze di maggior interesse.

Un'opera interessante per tutti gli appassionati di escursionismo, amanti di zone ancora pure nelle quali é possibile camminare senza dover attraversare troppe strade asfaltate, e godere del silenzio e del canto della natura.

Filippo Zolezzi