Libri Fotografici

ALPI-ALPS

Dal Monte Bianco al Rosa alle Dolomiti

Collana:

Autore: Franco Restelli, Teresio Valsesia

ISBN 88-8340-232-4

Euro

Formato: 30 x 30 cm cm

Pagine: 210

Editore: Macchione

 


 

ALPI-ALPS

imperdibile
di maggio 2006

Dal Monte Bianco al Rosa alle Dolomiti

Franco Restelli, Teresio Valsesia

Macchione

 

la copertina
Alpi- Alps è un gran bel libro, per questo è imperdibile del mese di Maggio 2006, ma non solo, infatti potremmo dire che questo è un libro della vita, l'opera riassuntiva di Franco Restelli, grande fotografo, che ha dedicato la vita a scarpinare sulle Alpi, dal Monte Bianco al Rosa, fino alle Dolomiti, quindi il libro della sua vita, una raccolta delle suo foto migliori, di quelle che lui stesso ha reputato più belle e meritevoli.

Oltre ai suoi bellissimi scatti fotografici, troviamo, in ogni capitolo, un testo di Teresio Valsesia, uno dei più conosciuti e amati autori di montagna, testi bilingui in italiano e inglese, essi accompagnano la poesia della montagna che Restelli sviluppa con le sue immagini.

Il libro raccoglie una serie di ricordi accumulati nella vita dell'autore, li porge ai lettori, che ne resteranno sicuramente incantati.

Lyskamm, la guida: un amico, una sicurezza
Questo libro è un album di ricordi, come forse ognuno di noi possiede nello spirito: ambienti, naturali, tradizioni, escursioni, ascensioni, sono tutti elementi che vengono portati al lettore e che fanno venire l'acquolina in bocca.

Si inizia con il clima delle atmosfere mattutine e non poteva che essere così, infatti il mattino è il momento magico di chi va in montagna: la frenesia della partenza, specie se in un rifugio, i febbrili preparativi, con innumerevoli controlli che non manchi nulla, il togliere qualcosa all'ultimo istante prima di partire, per poi accorgersi ormai troppo tardi, che qualcosa lo si è lasciato al campo base..

troviamo l'acqua, con le sue forme e la sua operosità permette ai montanari di sopravvivere, anche se in misura ridotta a dove non c'è conflittualita

Si passa poi a una delle realtà più belle dell'ambiente montano: i parchi nazionali e naturali con ampio risalto a flora e fauna. sicuramente incantati.
Molto interessante il capitolo dedicato alle rievocazioni storiche, nel segno della tradizione: giochi, cibo e soprattutto la religiosità popolare, memoria che si sta, progressivamente e in modo inarrestabile, alienandosi e perdendo di spirito.

Poi abbiamo un capitolo che tutti vorremmo poter scrivere: quello delle scalate oltre i 4000 e senza nessun maggiordomo al seguito..

Troviamo le Dolomiti, vere e proprie sculture granitiche.

Infine il capitolo, breve ma stupendo dedicato, dedicato al vivere la calma della sera, che scende sui cuori e avvolge ogni pensiero con le sue magiche luci del fondovalle e del cielo.

Questo è un libro facile da metabolizzare: le foto parlano da sole e i testi ne cantano la meraviglia che esse riescono a suscitare.

Le foto sono molto belle, con un tripudio di vette, di colori e di fiori, di tutto l'ambiente della montagna, un'opera che pensiamo non possa e non debba mancare nello scaffale dell'appassionato di questo genere di libri.

Filippo Zolezzi