Rifugi

Pizzo Badile, Valli Masino e Bregaglia

Rifugi e bivacchi, con carta 1:40.000 e 1:10.000

Collana: Rifugi e bivacchi di Meridiani Montagna

Autore:

ISBN 9-771824-273345

Euro 6,50

Formato: 11 x 17 cm

Pagine: 32

Editore: Editoriale DOMUS

 


 

Pizzo Badile, Valli Masino e Bregaglia

Rifugi e bivacchi, con carta 1:40.000 e 1:10.000

Editoriale DOMUS

 

la copertina

Rifugi e bivacchi di Meridiani Montagna, è una bella collana dell'Editoriale Domus, che esce di supporto a Meridiani Montagne, di piccolo formato, molto interessante per l'escursionista che vuole camminare informato, conoscendo il proprio percorso.

La rivista ogni due mesi propone una monografia su di un massiccio montuoso o su un monte degno di attenzione, questa collana Rifugi propone uno strumento veramente interessante e pratico da usare.

In una custodia impermeabile troviamo un fascicolo dedicato a rifugi e bivacchi della zona montuosa presa in esame, nel quale essi sono descritti sia per la parte di approccio, che per le caratteristiche e la loro storia; a parte vi è una cartina turistica del massiccio, in questo caso in scala 1: 40.000, con tracciati i sentieri, le escursioni e le ascensioni, i numeri telefonici di riferimento e dei rifugi e una marea di notizie.


La cartina a corredo


Questa volta presentiamo Pizzo Badile e Valli Masino e Bregaglia, nelle quali si snoda la prima grandiosa alta via creata nel lontano 1928: Sentiero Roma, un percorso molto famoso e ambito, lungo il quale in estate è facile trovare il tutto esaurito nei rifugi; sono sei giorni lontano dai rumori e dal caos della vita contemporanea urbana.

Brasca, Omio, Gianetti, Ponti, Allievi sono alcuni dei nomi di rifugio più noti, ai quali si affiancano quelli dei bivacchi e delle capanne del versante svizzero.

La cartina è nello stile di Meridiani Montagne: un lato che comprende tutta la zona, con strade e paesi a minor dettaglio, 1: 40.000, non è comunque una scala disprezzabile, e uno al 1: 10. 000 molto più dettagliato dedicato al massiccio del Pizzo Badile.

Sul retro della carta vi sono inoltre descritti 5 sentieri selvaggi, l'Anello del Badile, un trekking bellissimo di tre giorni in un ambiente unico e le cinque tappe del Sentiero Roma.

Filippo Zolezzi