Ambiente e Natura

Montagne d'Italia

Collana:

Autore: AA.VV.

ISBN

Euro 22,50

Formato: 19x25 cm

Pagine: 320

Editore: De Agostini

 


 

Montagne d'Italia

AA.VV.

De Agostini

 

montagne d
la copertina
Montagne d'Italia, nasce dalla collaborazione tra l'Istituto Geografico De Agostini, la Società Geografica Italiana e il Club Alpino Italiano ed è pubblicato in occasione dell'Anno Internazionale della Montagna.
montagne d
Cogne, processione


Ci troviamo davanti ad un'opera "importante": in un unico volume sono descritte le due catene montuose che caratterizzano il nostro paese, le Alpi e gli Appennini.

Esse sono descritte in tutti i loro aspetti: le quattro sezioni del testo affrontano argomenti che vanno dagli aspetti morfologici, faunistici e biologici, alle risorse economiche montane, dagli effetti dell'attività umana sul paesaggio all'aspetto etnografico, delle tradizioni, del folclore e delle espressioni artistiche.

Abbiamo la montagna come paesaggio fisico ed ecosistemi, con la geomorfologia, il clima, l'idrosistema, la forestazione, il problema dell'instabilità geologica e la conservazione dell'ambiente montano.
montagne d
Terminillo: impatto delle strutture sulla natura


Poi la montagna come risorsa, con l'uso tradizionale del suolo e del paesaggio, la trasformazione per opera del turismo, l'impatto industriale sull'ambiente naturale, la gestione del territorio montano, l'antropizzazione delle zone vulcaniche e la politica comunitaria verso la montagna.

Abbiamo la montagna e i montanari, con il rapporto tra uomini e monti, l'evoluzione di tale rapporto, la modernizzazione e le minoranze etniche.
Infine la montagna e la cultura, con la storia dell'esplorazione delle zone montuose italiane, la cartografia, la letteratura e la pittura e la fruizione attraverso sport e cultura.
montagne d
Punta Zumstein, massiccio del Rosa


Se si dovessero elencare tutti coloro che hanno collaborato alla stesura dei testi e all'elaborazione di quest'interessantissimo libro non basterebbe lo spazio a disposizione per questa recensione, a partire dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Ministero per gli Affari Esteri, l'Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, l'Istituto per la Ricerca Scientifica e tecnologica sulla Montagna, ricordiamo solo il comitato editoriale formato dall'Onorevole Luciano Caveri, Agostino Da Polenza, Franco Salvatori e Claudio Smiraglia.

Tutti i contributi, scritti da geografi, storici, geologi, economisti, letterati e naturalisti, sono illustrati da un ampio corredo iconografico, da grafici, cartine e tabelle, coniugando così l'affidabilità scientifica con la chiarezza espositiva e rendendo Montagne d'Italia una vera e propria enciclopedia essenziale dedicata alle nostre montagne.


Filippo Zolezzi