Rifugi

Capanne e rifugi del Ticino e della Mesolcina

Collana: Montagna

Autore: Massimo Gabuzzi

ISBN 88-7967-107-3

Euro 36 Sfr

Formato: 12 x 18 cm

Pagine: 216

Editore: Salvioni

 


 

Capanne e rifugi del Ticino e della Mesolcina

Massimo Gabuzzi

Salvioni

 

la copertina

Il Ticino è unico nel suo genere, perché in pochi chilometri si passa dal clima subtropicale delle Isole di Brissago ai ghiacciai del Basòdino e dell’Adula. Una regione che ha l’apprezzabile particolarità di annoverare un’infinità di capanne e rifugi che poche altre regioni possono vantare.
Così l'autore introduce la sua interessantissima opera dedicata a Capanne e rifugi del Ticino e della Mesolcina ed ha proprio ragione, perchè questa porzione di Alpi, confinante con l'Italia e più vicina a Milano della Valle d'Aosta, presenta peculariatà veramente uniche e degne di nota.

L'autore è Massimo Gabuzzi, dirigente della casa che stampa questo libro, la Salvioni di Bellinzona, membro della commissione editoriale del Club Alpino Svizzero, custode della capanna Albagno e soprattutto grande appassionato di montagna e del Ticino.

Il libro vanta oramai parecchie riedizioni, ogni volta viene aggiornato e incrementato nei contenuti e presenta il più completo panorama delle capanne del Ticino, che potete anche consultare sul bel sito ufficiale: www.capanneti.ch/

Suggestiva visione invernale della capanna Cristallina

Nel libro vengono accuratamente descritte 73 capanne e in modo schematico 104 rifugi; bisogna precisare che in Svizzera le capanne corrispondono ai nostri rifugi custoditi e i rifugi ai nostri bivacchi o alle strutture incustodite, quelli che in Francia vengono chiamati abri, ricoveri di emergenza, spesso ricavati da alpeggi o vecchie costruzioni, con locali molto spartani e privi di comodità, ma molto vicini allo spirito dei primitivi rifugi sorti nel periodo eroico dell'alpinisimo.

Il lavoro di Gabuzzi è meticoloso e preciso, svizzero potremmo ben dire nel senso più pregiato della parola..., ogni rifugio viene descritto in modo dettagliato e puntuale, con ogni caratteristica e peculiarità, con fonti di informazione e riferimenti di prenotazione, traversate, vie di avvicinamento, escursioni e ascensioni principali nelle vicinanze, particolarità e, infine, un notevolissimo commento dell'impatto visuale che il rifugio riece a dare al visitatore.

Questa è sicuramente una delle migliori guide dedicate ai rifugi, non solo del Ticino ma in generale, che abbiamo mai preso in considerazione e rivolgiamo un bel bravo! all'autore, che con passione e competenza ci da la possibilità di praticare zone bellissime e di arrivare a rifugi che da soli meritano la gita.

Filippo Zolezzi